Regionali, Tansi: “Il turismo è settore trainante per la ripresa della Calabria”

"Grazie a 800 chilometri di coste e tre parchi nazionali, il turismo dovrebbe essere il settore trainante ed, invece, boccheggia ancora". Lo afferma in una nota il candidato a governatore Carlo Tansi, che aggiunge: "abbiamo anche le migliori acque minerali ed un clima invidiabile, eppure non siamo mai riusciti a vendere in modo ottimale l'immagine della regione. A ciò occorre aggiungere una rete di trasporti ancora insufficiente ed un sistema dei depuratori inefficace che rende i nostri mari, spesso, sporchi. E' un settore, che negli ultimi cinque anni non ha avuto un rappresentante all'interno della giunta, al quale porrò subito molta attenzione perché vi sono molte criticità. Basti pensare, ad esempio, agli impianti sciistici di Lorica che oggi, in pieno inverno, sono ancora chiusi e ad alcune strutture ricettive che presentano evidenti lacune. Lo dicono anche le varie recensioni pubblicate sui migliori siti turistici. Una volta superate queste problematiche è chiaro che la Calabria ha bisogno di entrare nei grandi circuiti nazionali ed internazionali attraverso un valido ed incisivo processo di marketing che deve coinvolgere operatori turistici e aziende private. La vetrina della Bit di Milano, evidentemente, non basta più se, ad esempio, il turismo invernale non decolla e quello estivo dura appena una ventina di giorni. Ritengo che sia un settore vitale non solo per l'immagine del nostro territorio, ricco anche di storia e tradizioni, ma anche per l'economia visto che con il turismo si possono creare posti di lavoro".

Domani alle ore 12.00 è previsto un incontro con Unioncamere; seguirà un'intervista in diretta, alle 14.30, presso gli studi di Esperia TV; alle 16.30 il Candidato saluterà i cittadini di San Fili ed alle 17.30 sarà ad Acri.