Verso le elezioni regionali, Tansi: “I soldi per la Calabria ci sono, ma giacciono nei cassetti dei burocrati”

Tansi Carlo nuova 500"Abbiamo 800 chilometri di costa che sono assolutamente diverse da tratto a tratto, solo che il mare a volte e' sporco e le spiagge stanno arretrando terribilmente. Sono stato a Pizzo, Tropea, Vibo ed ho visto che la spiaggia non c'e' piu'. I soldi ci stanno, centinaia di milioni di euro che purtroppo giacciono nei cassetti dei burocrati". Lo afferma, riporta l'Agi, il candidato alla presidenza della Regione Calabria, Carlo Tansi, oggi a Vibo Valentia. "Voglio ricordare - ha dichiarato Tansi - che a Vibo ancora si aspettano i fondi dell'alluvione del 2006. Io quando ero alla Protezione civile avevo chiuso l'ordinanza dopo nove anni e avevo dato a disposizione della citta' di Vibo 12 milioni di euro che non so che fine abbiano fatto. In Calabria abbiamo avuto negli scorsi cinque anni trenta milioni di euro per i privati che volevano ristrutturare le loro case e quindi adeguarle sismicamente. Dei 30 milioni sono stati spesi solo 400mila euro. Sconfiggere la burocrazia e' la prima lotta che faro' quando diventero' presidente della Regione Calabria con due mosse: ridurro' i Dipartimenti da 23 a sette, otto al massimo. In Lombardia che fa dieci milioni di abitanti hanno nove Dipartimenti, la Calabria ne ha 23 e facciamo un milione ed 800mila abitanti".