‘Ndrangheta in Umbria, Squarta: “Istituiremo in Regione Commissione speciale sulla criminalità organizzata”

L'"immediata istituzione della Commissione speciale sulla criminalita' organizzata e le mafie per dare un forte contributo politico-istituzionale alle attivita' di contrasto e prevenzione del fenomeno delle infiltrazioni della criminalita' organizzata e mafiosa nel tessuto socio-economico umbro". Il presidente dell'Assemblea legislativa umbra, Marco Squarta, ha reso noto che nella riunione odierna la Conferenza dei capigruppo ha condiviso la necessita' di istituire anche nella 11/a Legislatura l'organismo di indagine. Lo ha fatto nel giorno in cui e' in corso l'operazione - con arresti e sequestri della polizia - contro la 'Ndrangheta che avrebbe messo le mani sull'Umbria, infiltrando "in modo significativo" il sistema economico della regione. L'organismo - secondo Squarta e' "una prima risposta a chi vuol mettere a rischio la civile convivenza della nostra comunita' regionale".

"L'opportunita' e l'urgenza di attivare di nuovo la Commissione antimafia regionale - riferisce una nota della Regione - e' stata condivisa dai capigruppo presenti che gia' in una precedente riunione avevano iniziato a lavorare intorno ad una proposta. I rappresentanti dei gruppi si sono impegnati a formalizzare entro brevissimo tempo all'Ufficio di presidenza un documento unitario che permettera' all'organo di governo dell'Assemblea legislativa di attivare le procedure previste dagli articoli 54 dello Statuto e 34 del Regolamento per la costituzione della Commissione. "Quello delle infiltrazioni della criminalita' organizzata e mafiosa in Umbria - ha sottolineato il presidente Squarta - e' un grave problema che ormai da anni si manifesta con una elevato livello di gravita', come purtroppo confermato dai recenti fatti di cronaca che rivelano la preoccupante presenza in Umbria delle mafie".