Violenza di genere, Caligiuri (FI): “Fenomeno strutturale che va quotidianamente affrontato attraverso precise scelte politiche”

"Nella sua ricorrenza annuale di 'Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza maschile sulle donne', il 25 novembre è diventato, nella maggior parte dei casi, uno sterile vessillo propagandistico e di passerella, mirante esclusivamente all'organizzazione di eventi e convegni, i cui riflettori si spengono esattamente all'indomani di questa giornata, mentre le storie di donne che cercano di sottrarsi ad esperienze di violenza quotidiana, si ripetono tutti i giorni e non solo il 25 novembre. La violenza maschile sulle donne è un fenomeno strutturale che va quotidianamente affrontato attraverso precise scelte politiche, nazionali e locali, finalizzate ad una concreta e programmatica azione di finanziamento dei Centri Antiviolenza, di promozione di una cultura orientata all'educazione delle differenze, di smantellamento di un sistema patriarcale che sul disconoscimento della parità di genere costituisce le fondamenta della violenza maschile.

"Per tali ragioni, quest'anno, ho deciso di non programmare alcun evento come Dipartimento, in occasione della giornata del 25 novembre, e, chiedo a tutte e tutti, Istituzioni e non, di non ridurre la violenza ad un unico evento celebrativo, ma di ricordarsi della violenza maschile sulle donne, anche e soprattutto nei restanti giorni dell'anno. Perché di violenza non si muore solo il 25 novembre, di violenza si muore ogni giorno". E' quanto scrive, in una nota, Maria Josè Caligiuri, responsabile regionale del Dipartimento Diritti Umani e Libertà Civili di Forza Italia della Calabria.