Su Rai 3 appuntamento con "Disonora il padre", si discuterà di rivoluzione donne 'ndrangheta

Doppio appuntamento con il programma "Disonora il padre", domani e lunedi' 25 novembre alle 23.15 su Rai3. Continua il racconto inedito di una rivoluzione tutta femminile. Nello speciale, che si articolera' in due puntate, si esploreranno gli equilibri piu' intimi della mafia calabrese che ancora oggi si nutre di vecchi codici e riti arcaici. Nel viaggio on the road tra storie, interviste e numerosi documenti inediti di una nuova generazione di 'Ndrangheta si raccontera' come vivono le donne in queste famiglie: picchiate, rinchiuse, minacciate o uccise dai propri padri per non essere state fedeli ai loro mariti.

La spinta verso l'emancipazione parte dai social networks: chattano e si innamorano, trovando la forza di rivolgersi alla giustizia per uscire dalla spirale criminale. Le donne che hanno alzato il capo stanno mettendo a rischio la solidita' della 'Ndrangheta, il cui perno sono proprio i legami di sangue che ruotano intorno al ruolo delle "femmine", in quanto custodi di una cultura criminale in cui l'onore dei padri vale piu' delle loro stesse vite, siano esse madri, mogli o figlie. Le storie di queste donne che "disonorano" i padri scegliendo lo Stato al posto della mafia sono un grido di dolore, ma ancor piu' di speranza in questo mese di novembre in cui ricorre il decennale della morte di Lea Garofalo e la Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne.