Accoltella donna sul Frecciarossa, fermato a Bologna 47enne calabrese per tentato omicidio

polfer frecciarossaUn 47enne calabrese è stato fermato dalla Polizia Ferroviaria per il tentato omicidio di una donna, avvenuto questa mattina a bordo di un treno Frecciarossa Torino-Roma, in viaggio fra Reggio Emilia e Bologna. Secondo quanto ricostruito in queste ore, l'aggressore, nel tratto modenese, si è scagliato contro la 41enne, italiana, sferrando alcuni pugni e poi diversi fendenti.
La donna ferita a coltellate è arrivata all'ospedale Maggiore di Bologna in condizioni di media gravità, ma i medici l'hanno poi trasferita nel reparto di rianimazione. Un passeggero di 44 anni, tentando di frapporsi fra la vittima e l'aggressore, è stato colpito di striscio e non è grave.
Secondo le prime verifiche della polfer tra i due vi era una pregressa conoscenza e l'aggressione potrebbe avere alla base motivi di tipo personale. La vittima è milanese ed è dipendente di una ditta esterna che effettua servizi di ristorazione sui treni. L'aggressore è un addetto di un'altra ditta esterna, la Dussmann Service, che effettua servizi di pulizia dei treni.

La stessa Dussmann Service, azienda di Capriate San Gervasio (Bergamo), ha annunciato il licenziamento del 47enne, dissociandosi "senza riserve dal comportamento del dipendente" e che "tutte le pratiche necessarie al suo licenziamento immediato sono gia' state avviate". La Societa' dice anche che "il dipendente non aveva precedenti per reati di tipo penale e che, prima di questo episodio, la sua condotta e' sempre stata conforme ad ogni regolamento. La politica aziendale prevede continui corsi di formazione e aggiornamento, per garantire sempre rapporti ineccepibili tra personale e personale ferroviario, personale di altre Societa' e viaggiatori". Pertanto Dussmann Service "condanna incondizionatamente la condotta del dipendente. Lo standard internazionale di certificazione SA 8000 garantisce l'assoluto rispetto dei principi promossi dall'Azienda e ne certifica l'indefesso impegno per un'osservanza senza riserve".