Nel percorso di Tansi un pezzo di “vecchia” politica c’è: sostegno dall’ex assessore regionale Tripodi (già Pdci) e da Sergi (ex-Leu)

tansiemichelangelotripodidi Mario Meliadò - Notevoli, le presenze al fianco di Carlo Tansi nel suo avvio di campagna elettorale per conquistare Germaneto. Soprattutto perché – il candidato alla Presidenza ne spiega poi contesto e ragioni nell'intervista che pubblichiamo contestualmente – si registra la vicinanza di alcuni esponenti della "vecchia" politica, quella dei partiti.

Ad esempio, Pietro Sergi: già nella Direzione nazionale di Sinistra italiana (uno dei tre elementi che diedero origine a Leu, Liberi e uguali, cioè il partito oggi al Governo e che ha nel ministro per la Tutela della salute Roberto Speranza il suo rappresentante nel Conte-bis), alle Politiche 2018 Sergi fu candidato al Senato appunto per Leu nel collegio uninominale Reggio-Palmi.

Ma soprattutto, sosterrà Tansi («Ma non mi candiderò: oggi siamo in una fase politica diversa», spiega) l'ex leader calabrese del Pdci Michelangelo Tripodi, assessore regionale all'Urbanistica quando presidente della Regione era Agazio Loiero.

Tripodi, da anni impegnato nel tentativo di ricostruire il Partito comunista italiano, ieri ha anche preso la parola: «Sosteniamo Carlo Tansi non "malgrado" la nostra ideologia, ma proprio "in ragione" delle nostre idee e continuando a rispettarle e a perseguirle. Il mio contributo alla candidatura di Tansi non costituisce assolutamente un'abiura alle mie idee, anzi: in qualche misura, questo supporto alla sua candidatura è dal mio punto di vista anche un sostegno alle battaglie condotte fin qui, ad esempio sul fronte delle rivendicazioni in materia di diritto alla salute, rispetto al quale voglio evidenziare che negli ultimi 10 anni si sono sprecati circa 3 miliardi di euro per i soli "viaggi della speranza", in materia di diritto allo studio e altre questioni come il tema a mio avviso centrale, cioè la cronica mancanza di lavoro e la conseguente "fuga dei cervelli". Il punto è che questa candidatura offre un terreno di confronto innovativo; e ciò che Tansi ha prodotto alla guida della Protezione civile in Calabria credo possa essere un elemento di garanzia circa l'innovazione che si vuol mettere in campo», ha detto fra l'altro Tripodi.