Regionali, Meringolo (Laboratorio Riformista Calabrese): “Contraddizioni in documento assemblea nazionale Pd”

"Nella giornata di ieri è stato diffuso un documento sottoscritto da alcuni degli eletti all'assemblea nazionale del PD alle ultime primarie. Tra i firmatari spicca un dirigente politico eletto nella provincia di Cosenza nella lista a sostegno di Maurizio Martina, della cui lista il sen. Magorno è stato il dominus. Mentre, quindi, Magorno si pronuncia contro la ricandidatura di Oliverio, con una posizione ancora più netta del PD Nazionale, il suo eletto all'assemblea nazionale sottoscriverebbe un documento di sostegno alla candidatura del presidente uscente. Delle due l'una: o, come troppo spesso accade, anche l'ultimo documento è una banale simulazione, sconosciuta agli stessi presunti sottoscrittori, oppure il Sen. Magorno ha perso un pezzo della sua rappresentanza. A non volere per niente prendere in considerazione l'ipotesi che di giorno Magorno combatta Oliverio, mentre di notte lo sostenga. Ci piacerebbe che Martina e Magorno chiarissero ai calabresi cosa davvero vogliono per la Calabria, in modo da comprendere l'oscura ragione per cui uno dei loro dirigenti fa esattamente il contrario di quanto ci si potrebbe legittimamente aspettare". E' quanto si legge in una nota di Francesco Meringolo, Portavoce Laboratorio Riformista Calabrese.

Creato Lunedì, 19 Agosto 2019 19:29