Giustizia, Scutellà (M5S): “Già da luglio al via i procedimenti per l’assunzione di 8mila lavoratori”

«Importanti novità in arrivo per i lavoratori del comparto Giustizia. Il Governo ha messo in cantiere una serie di provvedimenti che permetteranno di immettere questo delicato e strategico comparto dello Stato in una condizione di efficienza. C'è molto da fare ma non mancheranno l'impegno e l'attenzione della deputazione parlamentare a far sì che si inizino a dare risposte attese da anni. Soprattutto a chi opera da decenni in questo settore con soli doveri e, purtroppo, senza diritti». È quanto dichiara Elisa Scutellà, portavoce del Movimento 5 stelle in seno alla Camera dei deputati e componente della Commissione parlamentare Giustizia, illustrando il piano di 8mila assunzioni varato dal Dicasetro della Giustizia, guidato dal Ministro Alfonso Bonafede.

«Il nostro impegno non si ferma – dice Scutellà - e continuiamo a realizzare nel miglior modo possibile gli obiettivi che ci siamo posti, dando concrete risposte ai lavoratori del settore».

Ecco, allora, quali saranno gli importanti provvedimenti pronti ad essere varati dal Governo. «Abbiamo pianificato lo scorrimento della graduatoria del "concorso 800" per 503 unità che avverrà a partire dal prossimo 2 luglio 2019, con immissione in ruolo già a partire da giorno 25 del prossimo mese. A breve, inoltre, sarà indetto un concorso per 237 assistenti tecnici, l'assunzione di 308 funzionari tecnici, in parte già assorbiti con lo scorrimento delle graduatorie di altre amministrazioni. Abbiamo inoltre – aggiunge la deputata 5 stelle - previsto l'assunzione di 2700 cancellieri esperti, 400 direttori e 40 dirigenti di seconda fascia. A questi si aggiunge un concorso unico per 2.300 funzionari giudiziari. Altri 600 operatori giudiziari, invece, saranno assunti per chiamata diretta dai centri per l'impiego il cui avviso di selezione sarà formalizzato a settembre e permetterà di conferire giusto valore all'esperienza maturata attraverso i tirocini.

«Proprio grazie alla previsione disposta per funzionari ed operatori – annuncia Scutellà - avremo la possibilità di riqualificare in egual misura cancellieri esperti ed ausiliari tenendo sempre presente l'imminente necessità di dover ridurre al minimo i tempi necessari della loro riqualificazione. Abbiamo inoltre fatto partire la convocazione del tavolo sul Fondo unico di Amministrazione 2018 in modo tale da dedicarci quanto prima alla contrattazione dell'anno in corso. Abbiamo inoltre trasmesso al Ministero di Economia e Finanza gli inquadramenti del 2018 per poi passare alle procedure economiche del 2019. Sempre il 2 luglio saranno pubblicate sul sito del Ministero della Giustizia le graduatorie dell'interpello straordinario per assistenti giudiziari ed avvieremo una consistente azione di mobilità interna per dar seguito alle istanze di chi è in servizio rispetto ai nuovi ingressi».

«Tutto questo – precisa in ultimo Scutellà - dimostra l'instancabile attenzione e dedizione che il Movimento e la Maggioranza di governo riservano giorno per giorno al reparto giustizia. Il nostro lavoro proseguirà per dare risposte adeguate anche alle altre categorie lavorando con responsabilità ed andando incontro il più possibile alle esigenze di chi, alla nostra giustizia, sta dando o potrà dare un contributo – conclude - certo e proficuo».