Il Consiglio regionale approva legge su anticipazione liquidità

consiglioregionaleaula19aprIl Consiglio regionale, dopo l'approvazione del rendiconto dell'esercizio finanziario 2018 e della relazione sulla gestione dell'Ente, ha licenziato, con l'inserimento di nuovi punti all'ordine del giorno, alcune modifiche di leggi regionali. Su richiesta del capogruppo Pd Seby Romeo e' stato inserito all'ordine dei lavori ed approvata la proposta di legge che autorizza le regioni, le province autonome, i comuni, le citta' metropolitane e le province a richiedere anche a cassa depositi e prestiti anticipazioni di liquidita' da destinare al rimborso dei debiti certi liquidi ed esigibili maturati alla data del 31 dicembre. Un tema su quale il consigliere Pd Carlo Guccione ha fatto notare un problema di ordine politico per l'assenza dall'elenco di alcune Aziende sanitarie ed ospedaliere delle province di Reggio Calabria e di Cosenza, a conferma "dell'inadempienza da parte dei rispettivi Direttori generali". Problema sollevato anche dai consiglieri Fausto Orsomarso (Misto) e Giuseppe Neri (Moderati per la Calabria), che hanno, rispettivamente parlato di "operazione politicamente pericolosa, perche' si rinvia solo il problema" e di "provvedimento importante che rivela un dato drammatico delle responsabilita' dirette di chi ha gestito le aziende inadempienti". Mentre Domenico Bevacqua ha chiesto se si e' proceduto per tempo a sensibilizzare i dirigenti inadempienti, "a dimostrazione - ha affermato - che in Calabria non si riesce nemmeno a sfruttare le occasioni che ci vengono offerte".

Creato Lunedì, 24 Giugno 2019 19:25