Consiglio Regionale approva Piano di sviluppo turistico

consiglioregionaleaula600Il presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, e' intervenuto in Consiglio nel dibattito che ha preceduto l'approvazione all'unanimita' del Piano regionale di sviluppo turistico sostenibile per il triennio 2019-2021. Pur in presenza di alcune valutazioni negative da parte della minoranza consiliare, "sulla mancanza di un dibattito su un settore dalle forti potenzialita', come quello turistico", secondo Gianluca Gallo (Cdl), o su "provvedimenti frutto di improvvisazione", come ha sostenuto Domenico Tallini (Fi), o sui "ritardi della burocrazia regionale", secondo Giuseppe Peda' (Cdl), l'unanimita' dell'Aula ha dimostrato il riconoscimento di quella che il relatore Michelangelo Mirabello (Pd) ha definito "la positiva e nuova strada intrapresa dalla Calabria nel settore turistico, dimostrata dal segno positivo sulle presenze e sulle entrate registrate negli ultimi tre anni". E proprio da questi dati e' partito l'intervento del presidente Oliverio, titolare della delega al turismo.

. Il Presidente della Giunta ha fatto riferimento ai dati del rapporto odierno sull'andamento dell'economia calabrese di Bankitalia, "da cui e' emerso con forza - ha detto Oliverio - l'andamento piu' che positivo del settore turistico. Dati - ha sottolineato il Governatore - in cui non c'e' solo la rilevazione di una crescita delle presenze turistiche, ma c'e' anche un'analisi sulla qualita' di queste presenze, con un incremento a due cifre delle presenze internazionali e l'allargamento della stagionalita', non piu' ristretta al periodo luglio-agosto". "Il provvedimento all'esame e all'approvazione del Consiglio - ha detto ancora il presidente Oliverio - non e' un provvedimento di ordinaria amministrazione. Si tratta della proposta di piano regionale di sviluppo turistico sostenibile, di uno strumento che e' stato oggetto di un lavoro intenso, di un confronto con gli operatori turistici, con i sindaci, con le organizzazioni rappresentative del partenariato. Non stiamo parlando di un provvedimento spot. Stiamo parlando di uno strumento di programmazione di un settore nevralgico e strategico della nostra regione che vi invito a leggere perche' contiene non solo una prima parte di analisi, ma anche il quadro dell'evoluzione di questi anni in un settore importante per l'economia regionale. Con l'approvazione di questo piano sblocchiamo oggi un altro canale importante di risorse che sono i contratti di sviluppo, per i quali abbiamo destinato, con un accordo con il Mise fatto nel 2018, risorse importanti anche in direzione del turismo naturalistico, sportivo, e nell'enogastronomia. Cioe' iniziative mirate che vanno nella direzione della qualificazione dell'offerta nel territorio". "Scelte - ha concluso Oliverio - che con il Piano di oggi ci permettono di fare un ulteriore passo in avanti nel rafforzamento di questo percorso". (