Regione, aggiornamento Catalogo Unico dell’alta formazione professionalizzante: invio proposte fino al 10 luglio

A partire da lunedì 10 giugno prossimo e fino al 10 luglio 2019 è possibile inviare le proposte per l'aggiornamento del Catalogo Unico dell'alta formazione professionalizzante della Regione Calabria A.A. 2019-2020. Con Decreto n. 6808 del 06.06.2019 è stato, infatti, emanata la Manifestazione di interesse per la presentazione delle candidature per l'inclusione a catalogo di percorsi di Alta Formazione Professionalizzante per l'Anno Accademico 2019-2020.
La Manifestazione si inserisce nel Progetto Strategico Regionale Calabria Alta Formazione tra i cui obiettivi si colloca la necessità di sviluppare un'offerta formativa funzionale ai percorsi di life-long-learning e all'aggiornamento di manager, tecnici specializzati e professionisti; la Manifestazione porta avanti, inoltre, una procedura propedeutica finalizzata a sperimentare modalità innovative di qualificazione dell'offerta di istruzione e formazione tecnica e professionale in coerenza con l'Asse Prioritario 12 – Istruzione e Formazione (OT 10, FSE) del POR Calabria 2014-2020 - Obiettivo specifico 10.6: Azione 10.6.2 - Azioni formative professionalizzanti connesse con i fabbisogni dei sistemi produttivi locali, e in particolare rafforzamento degli IFTS, e dei Poli tecnico professionali in una logica di integrazione e continuità con l'Istruzione e la formazione professionale iniziale e in stretta connessione con i fabbisogni espressi dal tessuto produttivo.

Il Catalogo Unico dell'Alta Formazione Professionalizzante mira inoltre ad aumentare la partecipazione alle opportunità formative lungo tutto l'arco della vita e innalzare i livelli di apprendimento e conoscenza; contribuire alla creazione di reti tra università e mondo produttivo e istituzionale; rafforzare le opportunità occupazionali e di carriera dei giovani diplomati/laureati; contribuire alla crescita professionale dei lavoratori. I percorsi formativi di Alta Formazione Professionalizzante inclusi nel catalogo unico regiona-e dovranno prevedere obbligatoriamente tirocini extracurriculari. I soggetti ammessi alla presentazione delle candidature sono quelli elencati al punto 4 della Manifestazione.