Gratteri stronca i rumors: "Non mi candido alle Regionali"

gratterinicola23apr 500"Io non voglio candidarmi. Io amo il mio lavoro e voglio continuare a fare il Procuratore della Repubblica di Catanzaro. Un lavoro che mi sta dando tante soddisfazioni". Cosi' il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, a Cassano allo Jonio, nel corso della cerimonia in cui gli e' stato consegnato il premio "Giorgio La Pira", ha risposto alla domanda se intende candidarsi alle prossime elezioni regionali. "Non e' importante vivere, ma come si vive", ha aggiunto il magistrato rispondendo ad un'altra domanda sulle minacce di morte rivoltegli da alcuni affiliati alla 'ndrangheta. "Io nella mia vita - ha detto ancora Gratteri - ho avuto tanto. Ho avuto soddisfazioni inimmaginabili. Quindi, anche se morissi domani, per me non sarebbe un problema. Cerchero', comunque, di vivere il piu' possibile perche' ho ancora tanti progetti, tante idee, ho voglia e fretta di fare tante cose. Ma non mi fermo, sia chiaro, a non fare le cose per paura di essere ammazzato". E alla domanda se ha mai avuto paura, ha risposto: "si', tante volte. Pero' bisogna dominarla la paura ed addomesticare la morte".