Federcaccia Calabria ai vertici nazionali

Il consiglio regionale della Federazione italiana della Caccia plaude all'elezione del presidente Giuseppe Giordano a vicepresidente nazionale della ultracentenaria associazione venatoria.

Giordano, dopo aver ricoperti vari incarichi in seno alla Federazione regionale e dal 2017 a oggi quello di presidente, va così a rappresentare la Calabria, le sue usanze venatorie ma anche le ricchezze faunistiche e paesaggistiche e ambientali ai vertici della più antica e più rappresentativa associazione venatoria italiana, colmando il vuoto lasciato dalla prematura scomparsa del compianto e indimenticato Gennaro Giuffrè.
La Calabria rimane così presente all'interno dell'Ufficio di Presidenza della Federazione, a conferma della qualità del lavoro svolto nell'ambito dei progetti di respiro regionale e nazionale e del ruolo svolto a tutela e promozione della caccia non solo della nostra regione ma di tutto il sud Italia, con le sue peculiarità e tradizioni.
L'elezione è avvenuta nel corso della assemblea nazionale che si è tenuta a Roma sabato 18 maggio e che ha visto giungere nella capitale da tutte le province d'Italia i presidente provinciali per esprimersi in rappresentanza dei quasi 300 mila tesserati Federcaccia.
"È un grande onore e una grande responsabilità che sento nei riguardi dei cacciatori calabresi, del sud e di tutta Italia, perché il ruolo di cui sono stato investito non si limita ovviamente alla nostra regione e a quelle vicine, ma mi coinvolge e mi impegna nel non facile compito di delineare le linee e i programmi per il prossimo futuro della nostra Federazione e attraverso questa della caccia in Italia" ha affermato il vicepresidente Giordano. "A breve si terrà il primo consiglio nazionale, nel corso del quale verranno ufficializzati compiti e deleghe di ciascuno di noi e inizieremo subito a lavorare in vista della imminente apertura della stagione e, quello che più conta, in ottica di medio e lungo termine per una riqualificazione dell'attività venatoria, per il ruolo positivo che essa dovrà svolgere nel complesso quadro della tutela della biodiversità.


Giuseppe Giordano è noto a Reggio Calabria dove esercita da libero professionista come titolare di un avviato studio tecnico-professionale anche per aver svolto e svolgere incarichi direttivi e di collaborazione in varie associazioni socio-culturali, attività di volontariato, nell'ambito delle quali ha promosso e collaborato a varie iniziative protese alla valorizzazione della storia e delle risorse culturali a Reggio e in Calabria. Significativo anche il suo impegno politico che lo ha visto Presidente del consiglio dell'Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria, e Consigliere Regionale della Calabria, per la IX Legislatura. Al nuovo vicepresidente da parte di tutto il Consiglio e dei Federcacciatori calabresi un sincero e forte "in bocca al lupo!" per gli impegni che lo attendono.