Doppia preferenza di genere, Fagà (Ande): "Occupiamo il Consiglio Regionale!"

L'Associazione Ande ( associazione nazionale donne elettrici) esprime sconcerto ed indignazione nei confronti del Consiglio Regionale per non aver approvato per l'ennesima volta la riforma alla legge elettorale relativa alla doppia preferenza di genere.Il comportamento del Consiglio Regionale, pertanto, risulta di un oscurantismo culturale da brividi.Il grande Pitagora nella tomba inorridisce ,Egli che fu custode del valore della democrazia,accolse nella sua scuola le donne,Theano è una eccellente testimonianza.In questa circostanza però non salvo nessuno a partire dalla sottoscritta e dalle donne di Calabria. Non abbiamo realizzato un' adeguata campagna di sensibilizzazione,non abbiamo realizzato un' ampia e capillare rete capace di coinvolgere le sindache ,le consigliere comunali, le organizzazioni sindacali,le categorie, il mondo dell'associazionismo femminile ecc.ecc.In un comunicato precedente avevo lanciato l'idea che la situazione necessitava di un'azione forte,forse non sono stata sufficientemente chiara.OGGI L'ANDE LANCIA L'APPELLO A TUTTI DONNE E UOMINI CHE CREDONO FORTEMENTE NELLA DEMOCRAZIA. UNIAMOCI ED INSIEME OCCUPIAMO IL CONSIGLIO REGIONALE,BLOCCHIAMONE OGNI ATTIVITA', PASSIAMO ALL'AZIONE!!". Lo afferma in una nota Marisa Fagà, Presidente Ande.