‘Ndrangheta in Piemonte, 21 indagati dell’inchiesta ‘Barbarossa’ chiedono l’abbreviato

Hanno scelto di essere processati col rito abbreviato, che prevede la riduzione di un terzo della pena, 21 tra gli indagati nell'ambito dell'inchiesta 'Barbarossa' sulla presenza della 'Ndrangheta nell'Astigiano. I sostituti procuratori Paolo Cappelli e Stefano Castellani, della Direzione distrettuale antimafia di Torino, cominceranno la requisitoria a maggio. A decidere sara' il gup Stefano Sala. Soltanto un indagato ha chiesto di patteggiare per reati minori. Otto persone, tra cui l'ex assessore di Asti ed ex presidente dell'Asti Calcio Pierpaolo Gherlone e altri tre imprenditori che si sono rivolti ai boss per ottenere favori, hanno invece optato per il rito ordinario e andranno a processo. Gherlone e' accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.