Si è riunita la Giunta Regionale: tutte le delibere di oggi

Il vicepresidente Francesco Russo ha presieduto la Giunta regionale che si è riunita oggi con l'assistenza del segretario Ennio Apicella.

Per il potenziamento delle forme di assistenza e di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli, anche attraverso il rafforzamento dei centri antiviolenza, su proposta dell'assessore al bilancio Mariateresa Fragomeni, l'Esecutivo ha approvato la variazione al bilancio di previsione al documento tecnico di accompagnamento e al bilancio gestionale per l'assegnazione di circa 669 mila euro di fondi statali, a valere sul fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità.

Deliberate inoltre alcune variazioni di bilancio relative a risorse Por, Fesr, Fse, Apq del sistema delle infrastrutture.

Su proposta del vicepresidente della Giunta Russo è stata, poi, decisa l'autorizzazione per la costituzione di parte civile della Regione Calabria in un procedimento penale per Indebita percezione di contributi comunitari e nel processo sulle vicende della Fondazione Field.

In attuazione decreto del ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca del 26 ottobre 2018, n.686, la Giunta, su proposta dell'assessore all'istruzione e attività culturali Maria Francesca Corigliano, ha approvato la modalità di individuazione dei beneficiari e dei criteri per l'erogazione delle borse di studio voucher (io studio) in favore degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della Regione Calabria per l'anno scolastico 2018/19.

Su proposta congiunta dell'assessore alle infrastrutture Roberto Musmanno e dell'assessore alla pianificazione territoriale ed urbanistica Francesco Rossi sono state deliberate le modifiche alle leggi regionali 11 agosto 2010, n.21, 4 novembre 2011, n.41, 16 aprile 2002, n.19 e 21 dicembre 2018, n.47.

Stabilita anche, su indicazione dell'assessore Musmanno, la proposta di modifica per il regolamento delle procedure per la denuncia, il deposito e l'autorizzazione di interventi di carattere strutturale e per la pianificazione territoriale in prospettiva sismica ("Arretrato Zero").

Infine, allo scopo di apportare la maggiore chiarezza possibile, l'Esecutivo, su proposta dell'assessore assessore alla tutela dell'ambiente Antonella Rizzo, ha approvato la proposta di legge di interpretazione autentica dell'articolo 23, comma 1, lettera d riguardante la legge regionale n.24/2013 sul riordino dell'Ente Parchi Marini Regionali.