Acqua, D’Agostino: “Sia Sorical il soggetto gestore del servizio idrico, no a immobilismo”

"Il dibattito in corso sul futuro di Sorical pone una questione prioritaria e non più rinviabile sul destino del servizio idrico in Calabria".
È quanto sostenuto dal consigliere regionale Francesco D'Agostino a margine dell'odierna seduta della Commissione Vigilanza presso Palazzo Campanella.
"Ritengo importante il lavoro fino a qui svolto dal commissario Luigi Incarnato in seno a Sorical - ha proseguito D'Agostino - e ne reputo condivisibile la visione circa una nuova stagione per il governo del servizio idrico regionale, a partire dall'assunto che l'acqua è un bene pubblico ed è una risorsa essenziale per i cittadini. In questo senso, diventa urgente chiarire il percorso e i tempi che condurranno alla normalizzazione del servizio e ad un piano industriale finalmente all'altezza delle potenzialità presenti sui territori".

Per Francesco D'Agostino, "in questo contesto non è peregrina l'idea di individuare proprio in Sorical il soggetto gestore del servizio idrico. È necessario che Autorità Idrica calabrese faccia subito delle scelte che la legge impone. L'immobilismo non serve: la priorità è dare, da subito, un servizio idrico integrato efficiente; è questa la risposta attesa da decenni dai calabresi".

Creato Martedì, 19 Marzo 2019 15:32