Psr, pubblicata la graduatoria provvisoria costituzione gruppi operativi Pei

Il Dipartimento agricoltura e risorse agroalimentari comunica che sul sito internet www.calabriapsr.it è stata pubblicata la graduatoria provvisoria della Misura 16 del PSR "Cooperazione", Intervento 16.01.01 "Supporto alla costituzione e gestione dei gruppi operativi PEI fase 1 setting/up avvio", annualità 2017.

L'intervento sostiene la creazione e il funzionamento dei gruppi operativi sul territorio regionale per riunire, intorno a progetti concreti, gli attori dell'innovazione quali imprenditori agricoli, ricercatori, consulenti, imprese, gruppi ambientalisti, gruppi di interesse dei consumatori o altre organizzazioni non governative per dare attuazione agli interventi della rete PEI, Partenariato Europeo per l'Innovazione, in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura.

"L'intervento 16.1.1 del PSR – ha affermato il consigliere regionale delegato all'agricoltura Mauro D'Acri - promuove l'innovazione nel comparto agricolo, forestale ed agroalimentare. Con le risorse messe a bando sosterremo le idee e le proposte di innovazione rappresentative dell'agricoltura calabrese, tenuto conto dei fabbisogni di innovazione manifestati dal comparto agricolo regionale. Il coinvolgimento delle imprese, in cooperazione con gli altri soggetti, favorisce la condivisione delle loro conoscenze pratiche, al fine di affrontare problemi concreti o cogliere opportunità che possano condurre a soluzioni innovative nei vari comparti"

"Con la graduatoria provvisoria di questo intervento – ha aggiunto il dirigente generale del Dipartimento agricoltura Giacomo Giovinazzo – il Programma di Sviluppo Rurale si prepara al sostegno per la costituzione, attraverso i costi di progetto e di esercizio della cooperazione, dei gruppi operativi sul territorio regionale, che avranno l'importante compito di attuare gli interventi della rete PEI, finalizzati al miglioramento della produttività, della sostenibilità dell'agricoltura e della silvicoltura, in linea con gli obiettivi definiti dall'Europa, con i fabbisogni del territorio e con le finalità del PSR. La cooperazione e l'aggregazione sono elementi fondamentali – ha aggiunto Giovinazzo – per rendere realmente competitiva la nostra agricoltura, che in troppi casi stenta ancora ad orientarsi verso forme di condivisione di know-how, soprattutto in campo di ricerca e innovazione".

Le domande di aiuto risultate ammissibili dal lavoro di istruttoria sono 30 e la dotazione finanziaria del bando è di 200.000 Euro. I soggetti che intendono chiedere il riesame della propria posizione in graduatoria hanno quindici giorni di tempo dalla data di pubblicazione dell'avviso e degli elenchi regionali sul portale istituzionale dell'Autorità di gestione del PSR.

I beneficiari della Misura sono i costituendi gruppi operativi, formati almeno da due soggetti funzionali allo svolgimento del progetto innovativo, tra imprese del settore agricolo, agroindustriale, forestale, in forma singola o associata, o imprese che operano in altri comparti economici; organizzazione di produttori; organismi interprofessionali; organismi di ricerca e/o sperimentazione, incluse le Università; soggetti pubblici o privati proprietari e gestori di boschi e loro associazioni.

Per favorire la costituzione dei gruppi operativi, l'intervento potrà sostenere una fase di setting-up/avvio di durata massima di 6 mesi, finalizzata alla concretizzazione del progetto innovativo, alla ricerca dei soggetti da coinvolgere ed all'informazione sul territorio per il completamento del partenariato.