Dl Fisco, Magorno (Pd): "Di Maio prima di andare in Procura venga a riferire in Parlamento"

"Prima di recarsi in Procura, il vicepresidente del Consiglio Di Maio dovrebbe presentarsi in Parlamento e spiegare nelle giuste sedi quello che è accaduto attorno al decreto fiscale. Perché, finora, ciò che risulta anomalo è solo il suo comportamento, in spregio della carica che ricopre e della istituzione che rappresenta. Prima, infatti, Di Maio denuncia presunte e gravi manipolazioni del testo davanti alle telecamere di una trasmissione tv e non nei luoghi istituzionali; in seconda battuta, annuncia di voler andare in Procura per sporgere denuncia non si sa contro cosa e contro chi. Ancora, tira in ballo la presidenza della Repubblica, costretta a precisare di non aver ricevuto alcun testo normativo. Insomma, siamo di fronte a reiterati atti di irresponsabilità: invitiamo, quindi, il vicepremier - se ha veramente qualcosa di importante da dire - a presentarsi in Parlamento, unico luogo in cui dare spiegazioni al Paese". Lo scrive in una nota il senatore calabrese del Pd, Ernesto Magorno.