Catizone (Pd): “Il 31 ottobre Regione Calabria discuta su doppia preferenza di genere”

"La Regione Calabria si appresta a varare le norme sulla doppia preferenza di genere. È un passaggio importante in direzione di una scelta politica aperta che guardi alle esigenze della nostra società. Chiediamo quindi che nel consiglio regionale del prossimo 31 ottobre si discuta anche della legge presentata dall'onorevole Sculco, che già ha avuto il parere favorevole delle commissioni. Tutto ciò proprio per accelerare il percorso della legge sulla doppia preferenza che potrà essere così fruibile sin dalle prossime elezioni. Si tratta di una risposta dovuta a tutte le donne di Calabria e in particolare a quante vedono il loro impegno frustrato da logiche estranee al merito. È una norma di civiltà. Probabilmente qualcuno obietterà che il merito non lo si stabilisce per legge. Il problema è che la mentalità del nostro Paese è tale da imporre, per legge, ciò che non viene reso possibile da una cultura che, da sempre, penalizza le donne. Una volta acquisita la legge sarà inserita nel futuro testo della legge elettorale, evitando scappatoie per sottrarsi ad un adempimento non più rinviabile". Lo dichiara in una nota Andrea Catizone, responsbile pari opportunità del Pd.