Regione, Consulta: "Non illegittima legge gestione rifiuti"

La Corte costituzionale ha dichiarato "non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 1 della legge della Regione Calabria 19 febbraio 2016, n. 8 "Misure di salvaguardia in pendenza dell'approvazione del nuovo piano regionale di gestione dei rifiuti", sollevata dal Tar.

L'eccezione era stata sollevata dopo il ricorso del titolare di una società per l'annullamento dell'atto con cui la Regione Calabria, nel procedimento volto alla realizzazione di una discarica nel territorio del Comune di Crotone, aveva disposto la sospensione della procedura di valutazione di impatto ambientale e di rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale in applicazione della stessa legge. Secondo la Consulta, tuttavia, "la questione di legittimità costituzionale non è fondata, perché la disposizione adottata dalla Regione Calabria persegue finalità attinenti a competenze regionali, funzionalmente collegate alla tutela ambientale, e non attenua il livello di protezione dell'ambiente garantito dalla legge statale".