Crfv Calabria: “Bene approvazione mozione nell’ultima seduta del consiglio regionale”

Il Centro Regionale di Farmacovigilanza (CRFV)è una struttura operante all'interno del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria, Settore 13 "Politiche del Farmaco, Farmacovigilanza, Farmacia Convenzionata" diretto dalla Dott.ssa Giuseppina Fersini.

Si occupa di farmacovigilanza a livello territoriale e partecipa in modo stabile e continuativo alle attività del Sistema Nazionale di Farmacovigilanza facente capo all'Agenzia Italiana del Farmaco.

Sin dalla sua attivazione, nel mese diDicembre 2015, il CRFVsi è proposto quale supporto per gli operatori sanitari ed i cittadini allo scopo di approfondire e diffondere le conoscenze sul profilo di sicurezza dei farmaci, vaccini e dispositivi medici, nonché il loro impatto in termini di salute pubblica, argomento attualmente di grande interesse scientifico, alla luce dell'immissione in commercio di farmaci sempre più innovativi. Inoltre, svolge attività di monitoraggio dell'appropriatezza prescrittiva, strumento necessario a garantire sicurezza ed efficacia terapeutica, nonché la razionalizzazione della spesa farmaceutica.

Nella corso dell'ultimaseduta del Consiglio Regionale è stata approvata all'unanimità la Mozione proposta dal Consigliere Regionale Sinibaldo Esposito, con la quale è stata chiesta l'istituzione formale del CRFV.

"Esprimiamo soddisfazione per l'intervento del Presidente Oliverio che ha condivisoi contenutidella mozione – informano i collaboratori del CRFV in una nota - manifestando la volontà della Giunta Regionale di garantire la prosecuzione delle essenziali attività del CRFV e delle professionalità che operano al suo interno, alla luce della prossima scadenza dei contratti prevista per il prossimo 1 dicembre.

"Ringraziamo pertanto - concludono - l'Onorevole Esposito per l'attenzione riservata alla nostra situazione ed il Presidente Oliverioper essersi impegnato, nel corso della seduta consiliare,ad attivare ed individuare le misure necessarie per garantire la continuità delle attività del CRFV".