Morbillo, Calabria tra le regioni più colpite. Lorenzin: "Non fatevi abbindolare da chi cavalca posizioni antiscientifiche"

morbilloLo aveva anticipato stamani il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ed è anche arrivata la conferma dell'Istituto superiore di sanità.

"Dal 1 al 31 gennaio 2018 sono stati segnalati 164 casi di morbillo da 12 Regioni, inclusi due decessi. Oltre l'80% dei casi è stato segnalato da quattro Regioni: Sicilia, Lazio, Calabria e Liguria".

L'età media dei casi è di 25 anni, con pazienti che vanno dai 2 giorni ai 62 anni.

Il 93% dei casi, fa sapere l'Iss, era non vaccinato o vaccinato con una sola dose. Sono stati segnalati 14 casi tra bambini con meno di 1 anno di età. In totale il 40% dei pazienti ha sviluppato almeno una complicanza, mentre oltre la metà è stato ricoverato. Sono stati segnalati 12 casi di polmonite. "Sono decedute per morbillo due persone, non vaccinate, rispettivamente di età 38 e 41 anni, entrambe per insufficienza respiratoria". Dal 1 al 31 gennaio 2018 è stato segnalato, inoltre, 1 caso di rosolia.

"Purtroppo i dati non sono buoni. Questo ci fa capire come le battaglie per la sicurezza richiedono tempo", ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

"Non fatevi abbindolare da questi personaggi che stanno cavalcando posizioni antiscientifiche - ha concluso - la vaccinazione resta l'unica arma di difesa''.