Alla Camera ultimo seminario dell'inedito "Parole guerriere" promosso dal M5S

L'ultimo appuntamento di "Parole Guerriere" si terrà giovedì 28 settembre, alle ore 17 nella Sala del Refettorio del Palazzo San Macuto, in via del Seminario, 76. Nello specifico, con un confronto sulla «funzione dell'intellettuale nella dialettica politica» si concluderà l'inedito ciclo di 3 seminari sul rapporto tra pensiero e mandato di rappresentanza popolare promosso alla Camera dalla deputata M5s Dalila Nesci insieme al filosofo Marco Guzzi. Interverranno Guzzi e la stessa parlamentare, attiva soprattutto in Calabria nel riportare nella pratica politica l'utopia dell'emancipazione collettiva proposta dal teologo della storia Gioacchino da Fiore (1135-1202).

Parleranno anche il filosofo e senatore 5stelle Nicola Morra e il professor Alfonso Maurizio Iacono, già preside della facoltà di Filosofia nell'Università di Pisa e noto, anche all'estero, per aver lavorato a lungo sui temi dell'autonomia e dell'uscita dalla minorità, anche ispirando lotte culturali e politiche in territori oppressi dalle mafie. I precedenti seminari di "Parole Guerriere", seguitissimi, avevano riguardato le basi del discorso politico, con i contributi di Nesci, Guzzi e del deputato M5s Roberto Fico, e la questione morale nella società della trasparenza, con le relazioni, tra gli altri, della filosofa Maura Gancitano e del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, da poco eletto candidato premier del Movimento 5stelle.