Enzo Bruno (Upi) a Roma nella delegazione nazionale che ha incontrato il sottosegretario Boschi

Il presidente della Provincia di Catanzaro e presidente di Upi Calabria, Enzo Bruno, ha partecipato all'incontro che si è tenuto questa mattina a Palazzo Chigi tra la delegazione dell'Unione delle Province d'Italia e i rappresentanti del Governo per illustrare le proposte e le richieste in merito alla revisione della legge 56/14, al ripristino dell'autonomia finanziaria e organizzativa delle nuove Province.

La delegazione - composta da: Achille Variati, presidente Upi e presidente Provincia Vicenza e Sindaco di Vicenza; Carlo Riva Vercellotti, vice presidente Upi e presidente Provincia Vercelli; Enzo Bruno, presidente Provincia Catanzaro e presidente Upi Calabria; Giuseppe Rinaldi presidente della Provincia di Rieti, e Piero Antonelli, direttore generale Upi - ha incontrato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Maria Elena Boschi, il sottosegretario al Mef Pierpaolo Baretta e il sottosegretario agli Affari regionali, Gianclaudio Bressa.

All'attenzione del Governo nazionale la delegazione Upi ha portato lo schema di riparto per la suddivisione territoriale delle risorse governative che ammontano a 72 milioni di euro, secondo quanto previsto dall'articolo 15 quinquies del decreto legge 91/2017, individuate con schede metodologiche predefinite.

Al sottosegretario Boschi, delegata dal Governo ad affrontare le problematiche delle Province, la delegazione Upi ha chiesto conferma dell'impegno a portare a regime il finanziamento agli Enti locali con un passo indietro rispetto ai tagli sanciti dalla legge 190/2014. Servono, infatti, 650 milioni di euro per garantire le funzioni fondamentali assegnate alle Province - viabilità ed edilizia scolastica in particolare, trasporti e ambiente - e permettere alle Province di erogare servizi essenziali per la sicurezza delle comunità amministrate. Al Governo l'Upi nazionale chiede una netta presa di posizione sul futuro delle autonomie locali puntando l'attenzione per il futuro delle Province sulle misure necessarie ad affrontare la stesura del nuovo bilancio, ma anche questioni come il turn over e le assunzioni per potenziare i settori di competenza, al fine di elevare lo stato di sicurezza di strade e scuole. Il presidente Bruno, in particolate, ha posto all'attenzione della sottosegretaria Boschi la "questione Calabria" inerente le difficoltà finanziarie delle Province di Vibo, che si trova già in piano di rientro e in dissesto dal 2011, e di Crotone che si trova in fase di pre-dissesto registrando notevoli difficoltà economiche.