Magno: "Comportamento non corretto consiglieri di maggioranza in Commissione"

Il consigliere Mario Magno (gruppo Misto) in merito ai lavori della Prima Commissione "Affari istituzionali, affari generali e normativa elettorale", ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"Pur prendendo atto del parere espresso dal dottore Priolo sul rinnovo delle Commissioni consiliari e per come già verificatosi nelle riunioni di altre Commissioni, reputo opportuno richiamare l'osservanza dell'articolo 29 comma 7 e dell'articolo 30 comma 5 del Regolamento interno del Consiglio regionale che così recitano: 'Le Commissioni permanenti sono rinnovate con il rinnovo dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale (comma 7 articolo 29)...Gli Uffici di Presidenza delle Commissioni consiliari permanenti vengono rinnovati con il rinnovo dell'intera Commissione (comma 5 articolo 30)'. Pertanto ritengo illegittima la convocazione della Commissione non essendo ancora pervenute le designazioni dei componenti e non essendo neanche stato espresso al primo punto all'ordine del giorno il rinnovo dell'Ufficio di Presidenza. Di conseguenza non essendoci nemmeno una prassi unanime e consolidata che consente alle Commissioni di poter operare prima dei predetti rinnovi, ritengo che tutti gli atti prodotti possano essere soggetti a nullità. Sottolineo, inoltre, l'ulteriore difficoltà politica dei gruppi di maggioranza, Pd e Ap, che per come avvenuto per il rinnovo dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, incontrano complessità di ordine politico e di collocazione dei singoli consiglieri nei posti di potere istituzionale, continuando a mantenere un comportamento di non rispetto delle regole e confermando le divisioni già a suo tempo verificatesi".