La Fnsi domani a Locri per la Giornata della Memoria

"La Federazione nazionale della stampa italiana esprime solidarietà a don Luigi Ciotti, all'associazione Libera e alle migliaia di cittadini che in questi giorni sono a Locri per contrastare mafie e corruzione". Lo affermano, in una nota, il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, il segretario generale e il segretario aggiunto, Raffaele Lorusso e Carlo Parisi, e il delegato ai progetti per la legalità del sindacato dei giornalisti, Michele Albanese. "Il loro impegno, che ha ottenuto il sostegno e l'incoraggiamento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella -sottolineano-, ha scatenato l'ira e la rabbia di chi ha bisogno del buio e dell'oscurità per realizzare i propri loschi affari e tenere sotto scacco intere aree del Paese". Proprio per questo la Fnsi, d'intesa con il Sindacato dei giornalisti della Calabria, aggiungono, "sarà presente domani a Locri sia per partecipare alla manifestazione nazionale sia per il seminario dedicato alle 'querele bavaglio' promosso da Libera informazione. L'auspicio è che giornalisti e società civile vogliano raccogliere l'appello di don Luigi Ciotti e partecipare e riempire la piazza di Locri e le numerose piazze italiane che si collegheranno con Locri alla stessa ora".

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px