La Regione sottoscrive un protocollo con la Direzione Interregionale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Il Dipartimento regionale "Bilancio, Patrimonio e Finanze" ha sottoscritto oggi, nell'aula Multimediale intitolata al giudice Antonio Scopelliti, di recente inaugurata presso la sede degli Uffici dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Reggio Calabria, un protocollo di intesa con la Direzione Interregionale per la Campania e la Calabria dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in materia di Imposta Regionale sulla benzina per autotrazione (IRBA). Il Vicepresidente della Regione Calabria, Antonio Viscomi – informa una nota dell'ufficio stampa della giunta regionale -, impossibilitato a presenziare personalmente alla sottoscrizione per sopraggiunti impegni istituzionali, ha assicurato la propria partecipazione all'incontro in videoconferenza, esprimendo grande soddisfazione per il percorso intrapreso ed evidenziando la necessità, non sempre nitidamente percepita all'interno della Regione, della leale collaborazione e di un costante e continuo confronto con le altre amministrazioni in un'ottica di trasparenza, confronto necessario per avanzare sulla strada dei risultati concreti anche in termini di legalità.

Il suddetto protocollo di intesa, redatto agli esiti di un apposito tavolo di lavoro aperto tra la Regione Calabria e la Direzione Interregionale per la Campania e la Calabria dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è volto a regolamentare le procedure e disciplinare i rapporti tra le due amministrazioni in ordine alle attività inerenti la gestione dell'imposta alla luce delle modifiche normative alla materia introdotte dall'art. 2 della legge regionale n. 44/2016. Nell'ambito del rinnovato quadro normativo, infatti, mentre l'imposta è versata direttamente alla Regione, agli Uffici delle Dogane competenti per territorio è stata demandata l'attività di accertamento e liquidazione dell'imposta.

Il protocollo di intesa tra le due amministrazioni, che pone la Regione Calabria, insieme alla Campania, all'avanguardia rispetto alle altre regioni italiane, consentirà di ottimizzare i procedimenti di riscossione e rafforzare l'attività di controllo e contrasto all'evasione.

Si prevede che, grazie al coordinamento delle attività con l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ed al conseguente miglioramento dell'azione di repressione dell'evasione, possa pervenirsi ad un aumento del gettito del tributo per un importo di 4.500.000 euro.

A seguire, l'Agenzia, unitamente alla Regione Calabria, ha presentato l'attuale quadro normativo vigente in materia di IRBA alle Associazioni di categoria appositamente convocate per un incontro divulgativo

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px