Altri Sport
 

Circolo Velico Santa Venere, la Cyclops Route 2020 al Salone Nautico di Genova

Presentata al grande pubblico del salone nautico di Genova, all'anfiteatro della Federazione Italiana Vela, la Cyclops Route 2020 . Sul palco, per il Circolo Velico Santa Venere,sono stati intervistati oltre al responsabile nazionale dell' UVAI (unione italiana velisti di altura), gli organizzatori della regata, il presidente del Circolo Velico Santa Venere di Vibo e Tropea, Gianfranco Manfrida e la responsabile della vela di altura regionale, Rosa Ferrone. E' stato illustrato il programma della prossima VII edizione, mentre alle spalle scorrevano su uno schermo le suggestive immagini delle barche in regata tra le isole Eolie. Nel corso dell'intervista si è focalizzata l'importanza della collaborazione tra circoli di diverse regioni, come quella con il Circolo Velico "Regata delle Torri Saracene" di Mario Muscari Tomajoli, in Campania, con cui si organizza congiuntamente la regata "Marsili Race" da Camerota a Tropea, regata che precede la Cyclops Route.

La regata Rotta dei Ciclopi, italianizzando il nome, è una tappa classica del campionato italiano Offshore, organizzata dal Circolo Velico Santa Venere di Vibo e Tropea, l'unica tappa in Calabria.

Partirà da Tropea il 19 giugno e con un termine previsto per il 21 giugno, dopo un percorso di 130 miglia intorno agli scenari suggestivi delle isole Eolie. Alle precedenti edizioni hanno partecipato circa 40 barche, provenienti da tutta Italia, ma anche con questi numeri importanti l'organizzazione e l'ospitalità a cura del circolo santa venere e del Marina Yacht Tropea sono state impeccabili. Il Presidente dell'Unione Italiana Velisti d'Altura, Fabrizio Gagliardi, ha sottolineato l'indiscutibile e raro vantaggio di poter contare su una disponibilità logistica come quella del Porto di Tropea. E' molto importante , per gli equipaggi che provengono da varie parti d'Italia poter usufruire di una logistica gratuita che consenta di partecipare agli appuntamenti seguenti del Campionato italiano di vela d' altura Offshore che si tengono in Sicilia. I regatanti sono rimasti molto soddisfatti dalla calorosa accoglienza al Marina Yacht di Tropea, da parte del Circolo Velico Santa Venere, mai eguagliata in nessun altro campo di regata. Infatti c'è stata una profusione di gadget e di premi messi in palio dai numerosi sponsor, tra cui Spartivento, Amarelli, Manfredi, Sorbello e altre delizie calabresi, oltre naturalmente al Porto di Tropea che ha concesso un'ospitalità prolungata e luxury awards. La Calabria velica sta crescendo verso un riconoscimento a livello nazionale mai avuto prima, grazie agli sforzi del Circolo Velico Santa Venere presente sul territorio da oltre 15 anni.

La tappa velica calabrese presentata alla kermesse genovese ospitante il Gotha delle regate nazionali e alla quale erano presenti tutte le testate giornalistiche del settore farà si che, per l'interesse dimostrato , la prossima edizione sarà molto affollata, e darà modo ai regatanti di collegare il nome della Calabria ad un'accoglienza indimenticabile.