Altri Sport
 

Pallavolo, Lapietra Rossano promossa in serie C

È la festa di Rossano: dopo la Coppa Calabria, la Lapietra Pallavolo mette il sigillo anche sul campionato di Serie D, approcciandosi nel modo migliore a gara 2 della finale playoff; forse quella più difficile dal punto di vista delle motivazioni e sul parquet insidiosissimo di un Campo Calabro che non molla, che da fondo a tutte le energie residue e ci prova fino all'ultimo ma si deve arrendere alla spietatezza delle bizantine.

Lapietra in controllo e vantaggio sin dal primo set; le reggine faticano a stare in scia delle rossanesi che hanno in Valeria Diaco un ispiratissimo faro in attacco grazie al quale scappano subito via (20-13). Campo Calabro non si arrende ma non basta a mettere a segno il break giusto. Chiude il Rossano per 25-18.

Nella seconda frazione riparte alla carica la Ma.Gi., che va abbastanza sciolta opponendo una maggiore resistenza alle rivali. Punteggio in equilibrio sino al 25 pari e a questo punto ci vuole uno strappo di Stefania Arecchi in battuta per finalizzare il sorpasso delle atlete di casa che chiudono sul 27-25.

La Lapietra con un cuore così parte alla grande nel terzo periodo guidando buona parte del parziale (12-9 prima, 21-17 poi). Le reggine per un po' reggono lo strascico ma poi vedono il Rossano prendere il largo con una Prokopenko concretissima sul servizio che firma il 25-22 decisivo.

Spinte dall'entusiasmo del proprio pubblico, le reggine tengono vive le speranze di rimonta arginando una Lapietra che aveva già provato a dilagare (7-3 prima, 10-5 poi). Rimontano spietatamente e sommano anche 6 punti di vantaggio, trascinate da una maiuscola Bellantoni che sancisce il 24-20. Le rossanesi mai dome agguantano anche il 24- 23 quando la gara sembrava chiusa, ma a chiudere sono le locali per 25-23.

Le padrone di casa si guadagnano la chance del tie-break, scattano meglio dai blocchi e conducono decise sul risultato di 8-7, ma al cambio campo la determinazione della Lapietra non si spegne e punto su punto recupera il distacco fino al sorpasso (13-10). La Ma.Gi. alza i giri del motore e arriva fino al 14-13 ma il Rossano ormai vede il traguardo e non manca lo sprint nel momento decisivo: un'immensa Valeria Diaco con una letale graffiata al servizio va a prendersi il 15-13 finale, chiudendo una vera e propria cavalcata che sovverte il fattore campo e consegna il sogno della promozione in Serie C alla più bella Lapietra che ci si potesse aspettare! (Martina Forciniti)

MA. GI. IMPIANTI ASCENSORI CAMPO CALABRO - LAPIETRA PALLAVOLO ROSSANO 2-3 (18-25; 27-25; 25-22; 23-25; 13-15)

Lapietra Pallavolo Rossano: Sapia M., Domanico, Sapia A., Prokopenko, Pignatari, Flotta, Diaco, Pezzella, Mazzuca, Ginocchiere, Iannini, Laurenzano (L).

Allenatori: Zangaro e Marcianò

Ma. Gi. Impianti Ascensori Campo Calabro: Mesiti, Brianti, Arecchi, Pizzarello, Morabito, Campolo, Crisera', Oliverio, Furci, Bellantoni, Crea, Messina (L).
Allenatori: Portella e Malavenda

Arbitri: Ozzino di Nicotera e Branca di Reggio Calabria