Altri Sport
 

Pallavolo, Conad Lamezia: Gaetano suona la carica

Manolo Gaetano, vicecapitano giallorosso e uno dei due lametini in forza alla Conad Lamezia (l'altro è Pasquale Chirumbolo), alla vigilia di gara1 dei play-off promozione con Leverano, prova a suonare la carica
"È arrivato il momento che deve segnare la nostra stagione. Siamo partiti con l'obiettivo di vincere il campionato e di provare a raggiungere la serie A in queste due partite finali. È arrivato il momento di tirare fuori le unghie e lottare in queste ultime due battaglie, speriamo due o eventualmente tre, giocandoci poi la "bella" qui a Lamezia"

Il maggior rammarico di questa stagione, soprattutto per chi, come te, il pubblico di Lamezia lo ha conosciuto e vissuto, è quello di non aver potuto giocare al Palazzetto dello Sport Alfio Sparti di Lamezia e quindi di non aver potuto coinvolgere la città così come invece sarebbe stato giocando nell'impianto principe della città
"Si è vero, soprattutto perché si è creato il giusto entusiasmo, il seguito c'è stato e si è visto anche nell'ultima occasione lì a Palazzetto, nel derby con la Raffaele – asserisce il centrale lametino - gli spalti erano gremiti anche dei nostri colori nonostante si giocasse fuori casa. Anche a Pianopoli c'è sempre stato un gran pubblico e questo testimonia l'interesse nei nostri confronti, l'osso duro della tifoseria ci ha poi sempre seguiti anche nei derby calabresi, abbiamo sempre avuto il nostro seguito. Lamezia è innamorata di questo sport e adesso ha la possibilità di avere finalmente una squadra che la rappresenti nella giusta serie"
Quanto ti inorgoglisce il fatto di rappresentare Lamezia (assieme a Chirumbolo) in questo gruppo composto da atleti provenienti da tutta Italia?
"Questo è un grande motivo di orgoglio. Ricordiamo che Lamezia è sempre stata una grandissima scuola di pallavolo. Nonostante i miei ormai 40 anni, è bello essere ancora uno dei pochi che riesce a giocare a questi livelli, uno dei pochi di quella vecchia scuola che necessita di tirar fuori nuovi talenti. Lamezia merita di avere anche persone del posto capaci di far affezionare il pubblico"
Che stagione è stata questa per Manolo Gaetano? Che stagione è stata per la Top Volley Lamezia?
"Stranamente, a 40 anni, posso dire che per me è stata una stagione di crescita. Ho avuto l'opportunità di giocare con giocatori di categoria superiore rispetto a quelli con cui mi sono sempre o quasi sempre confrontato, un mister che mi ha dato consigli nuovi e che con tecniche di allenamento diverse mi ha fatto migliorare anche fisicamente. È stata una stagione positiva in tutto con un unico neo. Quello di aver perso una semifinale di Coppa quasi vinta, magari non avremmo poi vinto in finale ma ce la saremmo potuta giocare."
Ora però c'è la possibilità di chiudere in bellezza
"Ora c'è la cosa più importante. La Coppa era un di più, quando ci sei ci prendi gusto e vuoi vincere ma la competizione principe resta il campionato e su quello non dobbiamo mollare di un metro"