Agorà
 

Festival dell'Ospitalità: ecco gli speaker

Accogliere, valorizzare e promuovere è la strategia che il Festival dell'Ospitalità, format ideato da Evermind e coorganizzato insieme ad Home for creativity e Cooperativa kiwi, si è dato fin dalla sua nascita cinque anni fa. Per farlo al meglio oltre alla relazione orizzontale con i partecipanti gli organizzatori mettono a disposizione della platea di operatori specializzati un fitto gruppo di speakers tra i migliori del settore, pronti a narrare esperienze d'eccellenza che possono essere replicate o contestualizzate nel comparto calabrese dell'accoglienza e del turismo esperienziale.

Nella quinta edizione dell'evento in programma a Nicotera dal 27 al 29 settembre - patrocinato dal Touring Club Italiano, Confindustria Giovani Vibo Valentia, dal Comune di Nicotera e dalla Provincia di Vibo Valentia - saranno tanti e diversificati i contributi che arriveranno dagli specialisti del settore e che promettono di animare la platea di professionisti nel mondo dell'ospitalità, appassionati di viaggio, esperti di digitale e della comunicazione, operatori di settore impegnati nei format di confronto orizzontali denominati "Vie" (Visioni, Itinerari ed Ecoturismo).

Emma Taveri, ad esempio, destination manager con esperienza internazionale per importanti brand del travel come TripAdvisor, World Travel Market, TUI Travel, TTG, è salita agli onori della cronaca per aver progettato "Recharge in nature" una esperienza gratuita di vacanza messa in palio da sette amministrazioni comunali all'interno del progetto di sviluppo territoriale Dolomites Maadness che chiede ai partecipanti di rimanere per cinque giorni senza smartphone e dispositivi connessi. Per questa proposta di turismo esperienziale sono arrivate oltre 20mila domande tra le quali circa 4mila giunte da Brasile, Portogallo, Stati Uniti, Australia, Cina, Nuova Zelanda e Costarica, oltre che dai paesi europei.

Tra gli speakers di primo piano, però, non solo esperienze nazionali ma anche eccellenze calabresi come la storia della più conosciuta fabbrica di liquirizia regionale con Fortunato Amarelli - oggi oltre che guida dell'azienda di famiglia anche presidente di Confindustria Cosenza - che racconterà come l'opificio ed il Museo della Liquirizia, secondo per numero di visite tra i musei d'impresa dopo quello della Ferrari, siano diventati non solo luogo di produzione di uno dei più diffusi prodotti dell'agroalimentare calabrese ma anche luogo di accoglienza per più di 60mila visitatori all'anno.

Tra le altre storie uniche ed innovative anche quella di Mick Odelli, youTuber e storyteller, fondatore di DrawLight, specializzato in installazioni sensoriali emotive audiovisive che nel 2018 ha dato vita al canale Youtube 'Justmick'. La sua funzione di divulgatore ha preso piede unendo tutte le competenze e conoscenze sulla mente, lo storytelling e le emozioni, per raccontare con leggerezza e profondità tematiche sull'essere umano e sulla consapevolezza, tutto con solide fonti scientifiche e ottenendo subito un notevole riscontro. Fabio Badolato, revenue manager, invece, ha iniziato muovendo i primi passi lavorativi creando nel 2016 GT Revenue e si interessa anche di management di strutture alberghiere.