Agorà
 

“Serre in Festival”, oggi il dibattito “Diritti della montagna e delle aree interne” con l’antropologo Vito Teti

Domenica intensa per l'attività del "Serre in Festival": in mattinata Bike Day con l'Associazione Vibo Biker Scatenati sul Sentiero Frassati-Mongianella. Nel pomeriggio il dibattito su "Diritti umani e il riconoscimento dell'altro", moderato da Gina Figliuzzi, che ha sviluppato importanti tematiche relative ai diritti ed alla solidarietà, con la partecipazione di Don Pino Silvestre, vicario episcopale e docente di teologia, che ha affrontato la tematica sotto il profilo della dottrina cattolica cristiana, Pietro Hiram Guzzi, sindaco di Miglierina che ha raccontato il progetto di integrazione avviato nel medesimo comune, Elafia Abdel Iliah, coordinatore immigrati area vasta della CGIL, il quale ha parlato del suo lungo impegno in difesa delle fasce più deboli e dei lavoratori immigrati e Giovanni Di Bartolo, studente universitario, che ha espresso il punto di vista delle nuove generazioni alla luce delle opportunità e delle esperienze di studio portate aventi negli ultimi anni. A margine della serata, l'intervento dell'autore Carmine Abate e il conferimento del "Premio Bravura" istituito dalla Rivista Santa Maria del Bosco, presieduta dall'avvocato Domenico Calvetta, agli studenti dell'IIS Luigi Einaudi che hanno conseguito il diploma con il massimo dei voti e all'insegnante Clara Grillo. Seconda serata con Carmine Abate e "Le rughe del sorrise e altri viaggi", spettacolo letterario-musicale accompagnato dalla musica di Cataldo Perri e Lo Squintetto.

L'attività del Festival continuerà oggi pomeriggio, alle 18.30 in Piazza Monumento, con il dibattito moderato da Romano Pitaro, su "Diritti della montagna e delle aree interne" con la partecipazione di Domenico Cersosimo e Rosanna Nisticò, economisti Unical, Vito Teti, antropologo, Michele Drosi, giornalista, Paolo Reitano, avvocato e vicepresidente Ass. Condivisioni, Antonio Schinella, sindaco di Arena, Antonio De Masi, sindaco di Nardodipace. Alle 21.30, I cavalieri dell'epoca in concerto.