Agorà
 

A Vibo Marina "Un porto a colori"

Sognare un mondo a colori si può e anzi, per l'artista di origini brasiliane Merari Viana da Silva meglio conosciuta come Vianarte, si deve fare. La prova di ciò, seppur tra innumerevoli difficoltà sia economiche che burocratiche che hanno caratterizzato tutto il cammino di questa artista speciale, la si è avuta lo scorso venerdì 20 luglio sul piazzale del lungomare Cristoforo Colombo di Vibo Marina. Li, come per incanto, è stata esposta la mostra da titolo "Un porto a colori", collezione di dipinti eseguiti durante l'anno dai ragazzi del suo laboratorio artigianale di pittura. Non nuova a questo tipo di regali donati, gratuitamente, alla cittadina che l'ha adottata ormai da diversi anni, Merari la scorsa estate aveva già dipinto tutte le fiorire che abbelliscono il centro di Vibo Marina. In occasione di questo evento ha saggiamente dosato arte, pittura e sociale in una sola miscela per riuscire a far giungere a conclusione il suo "pazzo" progetto, come lei stessa lo definisce. Il progetto, al quale inizialmente erano iscritti solo pochi bambini, col passare del tempo ha coinvolto altri ragazzini che volevano prendere parte, pur non avendo la fortuna di avere alle spalle una famiglia in grado supportarli economicamente. In silenzio, e senza l'aiuto economico di nessuno, Merari ha fatto enormi sacrifici personali e, con le poche finanze a disposizione, è riuscita comunque a far partecipare tutti i bambini. Ai fanciulli che hanno preso parte a questa avventura ha solo raccomandato di mettere "Amore" in tutto ciò che fanno. Questo è stato il segreto di un buon lavoro e cioè trasmettere ai bambini, che rappresentano il futuro dell'umanità, tale segreto in ogni gesto importante che compiono. Merari per finanziare i prossimi progetti in cantiere con i suoi giovani pittori, ha deciso di stampare dei calendari a tema che si possono acquistare presso il punto vendita "Wacht time" di corso Michele Bianchi a Vibo Marina. Inoltre, sempre nel medesimo punto vendita, per chi ne fosse interessato, si può prenotare l'acquisto di uno dei quadri in esposizione, con l'opera che verrà poi consegnata alla fine della mostra.