Agorà
 

Catanzaro, l’assessore Carrozza all’evento ‘Donna è arte’: “Mettere in rete i talenti del territorio”

"Donna è Arte" il stato tema cardine dell'incontro organizzato dalle associazioni Moica-Gruppo Regione Calabria, presieduta da Giusy Pino, e Centro di ascolto Stella del mare, guidata da Stefania Mandaliti, con il patrocinio dell'Assessorato alle pari opportunità e pubblica Istruzione del Comune di Catanzaro e della Provincia di Catanzaro. L'iniziativa è stata promossa ieri presso la sala consiliare della Provincia di Catanzaro, nell'ambito della ricorrenza dell'8 marzo.
Un evento che messo in risalto la bellezza dell'arte al femminile e la sua capacità creativa attraverso il confronto e le testimonianze migliori del nostro territorio. All'incontro, moderato da Stefania Abbruzzo, sono intervenuti la consigliera provinciale di parità e componente della Commissione pari opportunità regionale, Elena Morano Cinque, l'Assessore alla Pubblica istruzione ed alle Pari opportunità del Comune di Catanzaro Nuccia Carrozza, il vice presidente di Stella del Mare, Francesco Tavernise, la docente dell'Accademia di Belle arti di Bologna, Antonietta De Fazio. Hanno portato il proprio contributo le artiste Monica Quaranta, per la poesia, Rosa Spina e Rosa Amerato, per la pittura, Angela Rubino, per l'arte della seta, Graziella Cristofaro, per l'arte della ceramica, e Amalia Madia per la cake design. Presente in sala una rappresentanza di studenti dell'Istituto comprensivo Casalinuovo e dell'Istituto Agrario.

"L'iniziativa voluta dalle associazioni Moica e Stella del mare è stata particolarmente significativa - ha commentato l'assessore Carrozza – perché ha offerto l'occasione di mettere in luce i talenti, le competenze e le professionalità delle donne artiste catanzaresi. C'è bisogno di mettere in rete queste eccellenze nella prospettiva di un reale cambiamento affinché, anche nel mondo dell'arte, sia riconosciuta l'etica della parità. L'arte è non solo un veicolo di creatività, ma anche un valido strumento per conoscersi e andare oltre le difficoltà, mettendo in pratica la resilienza che tutt'oggi è la vera forza che contraddistingue il genere femminile".