Agorà
 

Catanzaro, presentato il volume “Risparmio alla pari” di Tamburello

Alfabetizzazione finanziaria e tutela del risparmiatore, sono questi i temi affrontati nel corso della presentazione del volume "Risparmio alla pari" tenutasi ieri, 22 febbraio, presso la Filiale di Catanzaro della Banca d'Italia.

Il libro, scritto dalla giornalista Stefania Tamburello e realizzato su iniziativa congiunta della Banca d'Italia e di RCS Mediagroup, prende le mosse dalla giurisprudenza dell'Arbitro Bancario e Finanziario per illustrare, con un linguaggio semplice e a partire dai casi esemplificativi, le situazioni che ogni risparmiatore ed utente bancario deve affrontare quotidianamente.Undici storie per undici capitoli: dai primi passi dell'apertura di un conto corrente e della scelta del contratto più adatto, all'utilizzo ragionato delle carte di credito e di debito, dei bonifici; dalle attenzioni necessarie per richiedere un fido o un prestito, al mutuo e alla cessione del quinto dello stipendio; dalle precauzioni per tutelarsi da furti e truffe, alla prudenza nell'investire; dalle ipotesi di trasferimento, alle modalità del reclamo e di ricorso all'Arbitro Bancario e Finanziario.

Alla presentazione sono intervenuti, insieme con l'autrice del libro, Paola Ansuini, Responsabile della Comunicazione della Banca d'Italia; Roberta Nanula, Titolare della Divisione Educazione Finanziaria della Banca d'Italia;Sergio Magarelli, Direttore della Filiale di Catanzaro eGiuseppe Soluri, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Calabria.

L'eventoha visto la partecipazione delle maggiori Autorità ed Istituzioni locali, deirappresentanti della Magistratura, delle Associazioni dei Consumatori e degli Ordini Professionali, degli operatori del mondo economico e bancario, dei rappresentanti del mondo della scuola e di tanti clienti delle banche.

Il numeroso e qualificato pubblico intervenuto ha dimostrato un forte interesse per i temi trattati. Al termine della presentazione, i presenti in sala hanno posto diverse domande sottolineando l'attenzione per gli strumenti di tutela e le iniziative,anche di educazione di finanziaria, che la Banca d'Italia offre per mettere i cittadini nelle condizioni di compiere scelte economiche e finanziarie consapevoli.