Agorà
 

Castrovillari: presentato l'audio-libro di Tina Fasanella che racconta la sua esperienza di fede

Tina Fasanella, originaria di Cassano allo Jonio, castrovillarese di adozione e da anni a Roma per lavoro, indimenticabile per i suoi trascorsi nel campo della radiofonia, dello spettacolo e del ballo, ha presentato la sera di giovedì 13 dicembre, nel salone delle adunanze consiliari del palazzo di città del capoluogo del Pollino, la sua testimonianza di fede e d'incontro con il Mistero che l'ha portata a realizzare, tra l'altro, un primo audio – libro dal titolo "l'infinito stupore che cambiò la mia vita" il quale racconta questa sua esperienza stravolgente, suscitatrice di una umanità nuova, che sta vivendo e che l'ha portata , con altri, a creare pure l'Associazione "Madonna dell'Albero" ed a mettere in movimento gesti straordinari di gratuità e capacità i quali, nell'obbedienza della Chiesa, volgono lo sguardo all'altro e ad annunciare la buona novella, quella che s'introduce discretamente nella vita carnale dell'Uomo attraverso la Natavità di Cristo ed il "Si" della Madonna per riscattare l'umanità dalla "morte" e dal peccato.

Il momento è stato caratterizzato dal saluto agli intervenuti del Vice Sindaco, Francesca Dorato, essendo la manifestazione patrocinata dal Comune, e dal contributo di Giovanni Donato, presidente dell'associazione culturale "città solidale", moderati da Pasquale Pandolfi dell'Associazione Kontatto, nei quali è emerso che l'appuntamento portava al profondo delle ragioni dell'esistenza, tra situazioni varie ed imprevedibili quanto quelle che la vita non si stanca mai di metterci davanti, come provocazione continua alla nostra umanità, per affermare che la proposta di cambiamento è per ciascuno nella sua storia particolare.

Questi hanno sottolineato in vario modo, pure, il dono di cambiamento che offriva Fasanella, partecipando, con i fatti recenti della sua vita, la possibilità, per ognuno, di ripartire, di ricominciare, di scoprirsi abbracciato nel suo nulla. Come dire che non c'è ferita o stato che la Misericordia di Dio non possa sanare.

Un fattore che interroga e fa riflettere come è stato l'incontro, il suo racconto, richiama l'audio- libro che ha presentato e che raccoglie questi suoi momenti, e le semplici esposizioni che sono giunte dal pubblico a partire da Lucia Iazzolino che si è prodigata con altri perché l'appuntamento si realizzasse.

Un'iniziativa presentata, per caso, nel giorno della Santa della Vista, Santa Lucia, ma anche della Luce per ribadire- come è stato detto- da dove e da Chi arriva questo Chiarore Infinito che desidera spasmodicamente ogni persona per se stessa e che non può che passare per il cambiamento dei cuori e delle vite. Un bell'augurio per il Natale che stiamo per celebrare.