Agorà
 

"Settembre Rendese": grandi consensi per "le voci" di Serena Brancale e del Libero Teatro

Si è rivelato intrigante il viaggio musicale di Serena Brancale, la cantante salentina che ha intrattenuto ieri il numeroso pubblico nel cuore del centro storico di Rende. Nel vecchio quartiere risuonavano le calde note tra soul, jazz, dream pop e musica d'autore che l'affascinante artista ha saputo tenere conquistato letteralmente gli spettatori. Poco prima, nei pressi della Chiesa del ritiro, gli interpreti di "Scena aperta" hanno strappato grandi apprezzamenti e risate ai loro fan. In scena i noti Max Mazzotta, Graziella Spadafora e Palo Mauro.

Anche questa sera il palcoscenico allestito nel centro storico ospiterà musica d'autore. In concerto una performance "musicalmente equilibrata" con Cataldo Perri e Lo Squintetto in piazza degli Eroi a partire dalle 21.30. Il pubblico assisterà a una perfetta fusione fra voce e strumenti, tutti eccellenze del panorama di proposte che arrivano dal Sud dai contenuti musicali di alto livello, sospesi tra etnicità, improvvisazione, impegno civile e sanguigno sentimento. Perri sarà voce, chitarra battente e buzuki; accanto a lui un gruppo solido e coeso nel quale figura anche Checco Pallone, polistrumentista (chitarre e percussioni). Nel cast anche Piero Gallina (lira calabra, violino), Nicola Pisani (sax soprano), Enzo Naccarato (fisarmonica) e Carlo Cimino (contrabbasso). Tra le collaborazioni care al cantautore Perri quella con lo scrittore Carmine Abate con cui ha allestito reading musicali ispirati ai romanzi del grande scrittore calabrese.

Domani toccherà all'ultimo dei concerti "big" previsti per questa edizione. Chiuderà il sipario sulla grande musica internazionale un performer da "tutto esaurito": Gegé Telesforo, in concerto con la sua band in piazza degli Eroi alle 21.30. Con lui sul palco della kermesse Alfonso Deidda (sassofoni, flauto, voce), Seby Burgio (pianoforte e tastiere), "Fratello" Joseph Bassi (contrabbasso), Dario Panza (batteria). Il nuovo concept riguarderà un repertorio tratto dai cd "NuJoy", "SoCool" e dal "TheBest", oltre che da standard internazionali. Telesforo sta attualmente conoscendo un periodo particolarmente felice della sua carriera. La vittoria per cinque anni di fila del Jazzit Award come miglior voce maschile corona infatti un periodo importante caratterizzato dall'uscita di "Nu Joy" (Columbia, Sony, GrooveMasterEdition), da un numero incredibile di concerti e dalla prestigiosa partecipazione del suo quintetto alla rassegna "The Best of Italian Jazz in Shanghai" in occasione dell'Expo Universale, a rappresentare l'arte e la cultura italiana nel mondo.

Accanto alla grande musica anche il buon teatro. Stasera il palcoscenico sarà allestito per "Tratti d'inganno" con Attori in corso (l'appuntamento è nei presi della Chiesa del Ritiro, piazza Costantinopoli 20.30). La rassegna teatrale chiuderà domani con Manolo Muoio/Teatro RossoSimona in "Rock Oedipus". Ancora, "Le vie del vino": il particolare percorso degustativo inizierà alle 19.30 e proseguirà per tutta la serata. Il week end sarà arricchito anche di altre iniziative collaterali che toccheranno il benessere e l'enogastronomia. Domani si prevedono, infatti, le interessanti iniziative "I borghi del benessere", "La festa dell'uva e della pigiatura", la giornata conclusiva del "Festival delle culture d'impresa a km 0"; infine, "Settembre Cinema" e "Wish Castle". Tra gli appuntamenti con l'arte, gli allestimenti al Museo del Presente dei Futuristi Calabresi con i prof. Adrian Lyttelton e Vittorio Cappelli e "Geni Comuni" a cura di LLP eventi. Un immancabile appuntamento sarà, nei prossimi giorni, con l'eccellenza nazionale a cura di API con il trofeo nazionale "Pizza Eccellenza Italia". La manifestazione è diretta da Marco Verteramo con la collaborazione dell'amministrazione comunale di Rende, Enzo Naccarato e Francesco Donato.