Agorà
 

A Cosenza dal 22 settembre in mostra i fumetti criminali

Un percorso espositivo nel "Crimine a Fumetti" attraverso opere e storie significative del fumetto italiano, che spaziano per provenienza, natura, narrazione.

Sarà questa la suggestione culturale al centro di Fumetti criminali, in mostra al Museo del fumetto di Cosenza, all'interno del ricco e variegato programma dell'XI edizione del festival Le Strade del Paesaggio, ai nastri di partenza il prossimo 22 settembre.

Verrà indagato l'interessante rapporto tra crimine e fumetto: la fascinazione verso il crime, tanto quanto l'importanza di promuovere attraverso l'arte fumettistica temi incentrati sulla legalità e l'impegno civile.

Si spazia dalle opere di artisti come Marco Soldi, copertinista della celebre criminologa Julia, le cui avventure sono edite da Sergio Bonelli, alle tavole di Giuseppe Palumbo su testo di Guido Piccoli, che raccontano l'incredibile storia del celebre bandito colombiano Pablo Escobar, diventata un'avvincente graphic novel dal titolo "Escobar - El Patrón " edita da Astorina, in collaborazione con Mondadori, passando per la grande novità del Commissario Ricciardi a fumetti, la serie tratta dalla saga dello scrittore Maurizio De Giovanni, che la Bonelli sta per lanciare definitivamente in ottobre, dopo il numero Zero presentato ad aprile nella città di Napoli.

In mostra anche il Commissario Mascherpa protagonista del primo fumetto poliziesco pubblicato a puntate in esclusiva dalla Polizia di Stato, sulla rivista ufficiale "Polizia Moderna", sceneggiato da Luca Scornaienchi e disegnato da Jonathan Fara, che racconta le avventure di un poliziotto, nato nelle montagne dell'Aspromonte, alle prese con storie ai margini della legalità in un piccolo paesino della costa tirrenica calabrese, in provincia di Cosenza: Diamante.

"Fumetti criminali" sarà anche il titolo di un incontro pubblico, in programma il 22 settembre alle 17:30, con protagonisti Daniele Bigliardo, Giuseppe Palumbo, Marco Soldi, Luca Scornaienchi e la redazione di Polizia Moderna.

Un appuntamento unico nel suo genere, promosso in collaborazione con Alino, responsabile culturale del Comicon e CurAutore 2017 de Le Strade del Paesaggio, una nuovissima figura lanciata del Festival, che annualmente affiderà questo ruolo ad un personaggio di rilievo dell'arte fumettistica che affiancherà gli organizzatori nel programma da svolgere, nella scelta e nella gestione degli ospiti e degli artisti, e in alcuni specifici interventi culturali, da seguire durante la kermesse.

Il Festival Le Strade del Paesaggio è a cura di Cluster Società Cooperativa e Provincia di Cosenza, con il patrocinio del Comune di Cosenza.