Agorà
 

Cosenza, chiude il casting del talent “The Coach”: più di 50 voci accedono alle selezioni nazionali

Su 150 iscritti, sono più di 50 le voci selezionate durante la fase di casting del nuovo talent show "The Coach", tenutasi al Teatro "Morelli" di Cosenza e conclusasi nelle prime ore del pomeriggio. Gli oltre 50 cantanti accederanno alle selezioni nazionali in programma nella seconda metà di luglio. Oltre alle voci, hanno guadagnato il passaporto per la fase finale del talent cinque ballerini, tre attori, tre band ed un gruppo vocale.
La due giorni di casting conclusasi oggi ha fatto registrare la presenza a Cosenza dell'ideatore del nuovo talent, Luca Garavelli, che ha partecipato ai lavori della commissione esaminatrice insieme a Franco Iannizzi (presentatore e direttore artistico del Premio Jupiter), alle ballerine Myriam Fanara e Vanessa Specchia, a Fabiana Garavelli (tra i responsabili dello staff di produzione) e al vocal coach Vincenzo Beltempo. Artefice della fase di scouting al "Morelli" di Cosenza, patrocinata dall'Assessorato alla Comunicazione e grandi eventi guidato da Rosaria Succurro, il performer Gianni Testa che ha voluto a tutti i costi che l'iniziativa venisse ospitata nel capoluogo bruzio.
Molto soddisfatta per il livello dei partecipanti, la JTL Production, produzione nazionale di "The Coach". In particolare è stato proprio Luca Garavelli, ideatore del format, ad avere parole lusinghiere per gli organizzatori locali. "Una due giorni assolutamente interessante – ha commentato dal canto suo il giurato Franco Iannizzi – grazie ad una partecipazione molto nutrita e ad un contesto caldo e piacevole che ha notevolmente agevolato le nostre attività".

La ballerina Valentina Specchia ha espresso apprezzamento all'indirizzo dei danzatori che si sono messi in luce durante i provini. "Il Sud ha molti talenti – ha detto – peccato che poi debbano andar via da qui per esplodere veramente e per dimostrare tutte le loro capacità".
Dopo due giorni intensissimi, Gianni Testa, coordinatore della fase di scouting cosentina, non nasconde la sua personale soddisfazione. "Siamo felici del riscontro che "The Coach" ha avuto sul territorio – ha sottolineato -. Abbiamo cercato di dare una speranza in più ai nostri giovani, offrendo loro un'opportunità che li faccia sentire impegnati. E anche se non dovessero cogliere una piena affermazione alle selezioni nazionali, potranno dire di aver fatto un'esperienza che li formerà nel loro percorso di crescita personale".
Gianni Testa ha rivolto, infine, un particolare ringraziamento al Sindaco Occhiuto, all'Amministrazione comunale e all'Assessore Succurro per il supporto che hanno offerto alla riuscita della manifestazione.