Agorà
 

Grande affluenza alle giornate dell'Orientamento dell'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria

Grande affluenza alle giornate dell'Orientamento dell'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. Per due settimane la sede di via XXV luglio è stata presa d'assalto da più di 1000 studenti dei licei di Reggio Calabria e provincia e del territorio Messinese. Insieme agli studenti senior e ai nuovi iscritti, i ragazzi hanno assistito alle presentazioni dei corsi e dell'offerta formativa dell'A.A. 2019/2020 da parte dei docenti di tutte le Scuole dell'Accademia – Pittura, Scultura, Scenografia, Decorazione, Grafica d'Arte, Comunicazione e didattica dell'Arte, Fumetto e Illustrazione e Progettazione della Moda. Vere e proprie performance artistiche itineranti che si sono svolte in tutte le aule e i laboratori dell'istituzione con workshop sulle prime esperienze lavorative degli ex-studenti e stand informativi con i docenti referenti dell'orientamento e con gli studenti tutor. Grande successo anche per le mostre, molto apprezzate dai visitatori: la personale della fotografa ed ex allieva Cetty Romeo e le esposizioni degli allievi nella galleria Art Container. Soddisfazione del Direttore Maria Daniela Maisano e di tutto il corpo docente che ha potuto far conoscere ai giovani studenti e alla cittadinanza le tante attività nel campo artistico e culturale organizzate dall'istituzione reggina.

Le giornate si sono chiuse con un'ospite speciale per la scuola di Fumetto e Illustrazione coordinata da Prof. Massimo Monorchio: la presidente della Fondazione Antonio Scopelliti. Rosanna, figlia del giudice Scopelliti ucciso dalla mafia, ha raccontato agli allievi la storia del padre, ispirazione per la partecipazione degli studenti di fumetto ad un contest proposto dalla Fondazione stessa.