Agorà
 

Siderno (RC): il 26 luglio una manifestazione in ricordo di Oreste Sorace, l’ex sindaco socialista

"Oreste Sorace. L'uomo che ci manca. Il politico che vorremmo". E' il titolo della manifestazione organizzata per venerdì 26 luglio alle ore 21,30 in piazza Vittorio Veneto a Siderno, di fronte a quel palazzo municipale in cui il leader socialista scomparso quarant'anni fa rivestì il ruolo di sindaco.
L'evento, la cui finalità principale è quella di tributare il dovuto ricordo a un uomo – è scritto in un comunicato stampa - che fino alla sua prematura scomparsa ha legato indissolubilmente il suo nome alla stagione migliore della storia di Siderno, è stato organizzato dai suoi figli e da altri amici e compagni di militanza politica che ne condivisero il percorso, apprezzandone le doti umane ma soprattutto politiche, tra cui la lungimiranza, la capacità di programmare il futuro cittadino e l'acume nel leggere il momento storico-politico.
Sarà anche un'occasione per ricordare le tante attività che videro protagonista Sorace: amministratore cittadino ma anche promotore dell'ospedale di Siderno e della pro loco, grazie alle testimonianze di compagni, alleati e avversari politici dell'epoca e di chi, grazie alle sue intuizioni, riuscì a costruire quello che ancora oggi è il centro più popoloso ed economicamente sviluppato del comprensorio.

Non mancherà nemmeno un momento di riflessione – si legge ancora nel comunicato stampa - sull'attuale vita politico-amministrativa cittadina e sulle sue prospettive di rilancio e di sviluppo, nel solco tracciato dall'esemplare esperienza di Oreste Sorace.
Condurrà la serata la giornalista Rosa Polito, caporedattore dell'agenzia di stampa Agi. Dopo la relazione del giornalista Filippo Todaro, interverranno lo storico Enzo D'Agostino, il presidente del Corsecom Mario Diano, i medici Umberto Galasso e Michele Iannopollo, l'ingegner Mimmo Barranca e il giornalista Gianluca Albanese.
Nel corso della serata, inoltre, avrà luogo una mostra di documenti, libri e giornali storici (tra cui una copie de "L'Avanti" del 1909) curata dallo storico Domenico Romeo e un allestimento fotografico a cura dell'architetto Enzo Romeo da Torino.
Al termine dei lavori si assisterà a uno spettacolo musicale a cura dell'Harmonia Trio.