Agorà
 

La rassegna “Calabria Judaica” fa tappa a Lazzaro

La seconda tappa del progetto Calabria Judaica, curato dalla cooperativa Satyroi, si svolgerà giorno 22 luglio 20019, presso la piazza di Santa Maria delle Grazie di Lazzaro, antistante l'Antiquarium Leucopetra, dove tra altri importanti reperti archeologici è custodita una lucerna tardo antica, con impressa la raffigurazione del candelabro a sette bracci, uno dei simboli della religione ebraica, elemento questo, che lega uno stanziamento ebraico lungo la costa reggina. Dalle 18,30 saranno allestiti degli stand di prodotti tipici e artigianali dell'area grecanica e sarà possibile effettuare delle visite guidate nell'Antiquarium, a cura della SABAP-RC, la Proloco di Motta San Giovanni e l'Associazione Eureka. Sarà anche il modo di conoscere qualcosa di più sulla cultura ebraica attraverso alcuni esempi di donne più o meno famose, nell'intervento della dott. Daniela Scuncia. Ce n'è abbastanza per parlare a lungo delle donne che ricoprono un ruolo peculiare all'interno della cultura ebraica e di alcuni esempi particolari e molto diversi tra loro, per poterci fornire qualche riferimento e riflessione nel parlare di donne. Ester, Glikl, Dora e Trude, Virginia nomi comuni per donne straordinarie le cui vite saranno il perno di questo viaggio nella cultura ebraica e offriranno un piccolissimo spunto su un panorama vasto come cinquemila anni di Storia. La figura della donna sarà al centro anche dello spettacolo di canzoni e narrazione a cura di Anna Larizza dal titolo "Storie del mondo sussurrate al vento". Seguirà una degustazione di ricette ebraiche, con piatti aromatizzati con lo zafferano di Motta San Giovanni. Il progetto, Calabria Judaica, realizzato in collaborazione con la SABAP-RC e il comune di Motta San Giovanni, non punta solo a valorizzare il patrimonio culturale giudaico della Regione ma vuole anche sensibilizzare la popolazione verso una più approfondita conoscenza delle tradizioni ebraiche, che potrebbero diventare una occasione di scambio ma anche di sviluppo locale. Finanziato dal dipartimento cultura della Regione Calabria, (Dip. Cultura - AZIONE 1: Valorizzazione del sistema dei beni culturali e ambientali – Tipologia 1.3 – Eventi innovativi - Annualità 2018 PAC Calabria 2014/2020, Asse 6 Azione 6.7.1), il progetto prevede un ulteriore incontro alla Giudecca di Bova il 25 Luglio, sempre alle 21: 00. A conoscere meglio le giudecche calabresi, un tempo ospitate nei borghi della Regione, sarà la dott.ssa Chiara Corazziere a cui seguirà il concerto di musiche ebraiche di Marco Valabrega (violino) e Gianluca Casadei (fisarmonica). Chiude la rassegna l'evento previsto a Bova il 30 Luglio dalle ore 17:00 alle ore 22:00, curato dell'Associazione Culturale "Il Giardino di Morgana" e da Domenico Guarna, che ci racconterà storie e miti concernenti la Calabria ebraica nell'ambito di un trekking urbano e un contest fotografico alla giudecca. Tutti gli eventi della rassegna "Calabria Judaica" saranno fruibili mediante un servizio navetta gratuito, con partenza da Reggio Calabria, Piazza G. Garibaldi - stazione ferroviaria.