Agorà
 

Reggio, “Seconda Guerra Mondiale: cause, eventi, conseguenze”: lo storico Buchignani incontra gli studenti del “Carducci-Da Feltre”

Il dirigente scolastico dell'I. C. "Carducci – V. da Feltre" di Reggio Calabria, Rina Pasqualina Manganaro, ha voluto proporre agli alunni delle classi terze della scuola media un importante momento di riflessione in riferimento alla Giornata della Memoria perché quanto è accaduto non si ripeta mai più. L'incontro si è svolto presso l'Aula Magna della scuola Secondaria di I grado dell'Istituto.
La dirigente Manganaro, ben conscia del fatto che solo la conoscenza corretta della storia possa portare a ciò, per raggiungere tale obiettivo, ha ritenuto opportuna la presenza presso la scuola di. Paolo Buchignani, storico, scrittore nonché docente di Storia Contemporanea presso l'Università per gli Stranieri "Dante Alighieri" della nostra città. Il professore – si legge in una nota stampa diffusa dal dirigente scolastico dell'istituto - ha abilmente coinvolto gli studenti usando un linguaggio assolutamente accogliente e comprensibile per loro, tanto da riuscire a lanciar loro importanti input su cui avviare riflessioni determinanti per il loro ed il nostro futuro.

L'esperto ha presentato ai ragazzi e ai docenti una chiarissima scena storica riguardante l'epoca della Seconda Guerra Mondiale: cause, eventi, conseguenze. E lo ha fatto coinvolgendo attivamente gli alunni che hanno collaborato interagendo molto positivamente con il docente instaurando un clima di concreto apprendimento.
La lezione di storia, geografia e cittadinanza, realizzata con il supporto dei mezzi multimediali e attraverso la proiezione di filmati e fotografie, realizzati dagli alunni in preparazione all'evento, si è rivelata particolarmente significativa per alunni e docenti e ha offerto la possibilità di ritrovarsi tutti a riconoscere ancora una volta l'importanza della cultura, unico strumento di libertà!
"Un'altra occasione di apprendimento promosso con metodi alternativi – dichiara la professoressa Manganaro - un altro momento di crescita e di educazione permanente palesemente graditi dagli studenti e dai docenti coinvolti. Tutto nei ragazzi - ribadisce Manganaro -promuove crescita e formazione purché siano messi in mano a loro i fondamentali strumenti dell'orientamento e del discernimento".