Agorà
 

Reggio, l'associazione Maydan si presenta

Lunedì 23 luglio alle ore 11:00, presso la biblioteca della Villetta 'Pietro De Nava' di Reggio Calabria, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell'associazione Maydan.

Nata da un percorso condiviso tra soggetti indipendenti delle due sponde del Mediterraneo, iniziato nell'autunno del 2014 come forum Sabir Maydan, con base in Sicilia, e approdato sulle coste reggine lo scorso anno 2017 nel contesto della manifestazione "SabirFest", Maydan si configura come processo 'dal basso'. Tale processo è concepito in maniera partecipativa attraverso una serie di eventi e momenti di riflessione focalizzati sul concetto della cittadinanza transnazionale nel Mediterraneo, con l'obiettivo di promuovere le proposte concrete condivise da una rete di organizzazioni della società civile e di soggetti che lavorano per una nuova integrazione mediterranea attraverso iniziative di diversa natura e strumenti accessibili alle varie collettività.

L'associazione Maydan, che riunisce donne e uomini, militanti e intellettuali, attivisti, artisti, studiosi e ricercatori provenienti da differenti ambienti sociali e culturali e da diversi Paesi si riconosce nel percorso di scrittura collettiva e partecipata del "Manifesto per la Cittadinanza mediterranea", lanciato durante la quarta edizione (2017) del "SabirFest", ed esprime princìpi e valori che definiscono un nuovo concetto di cittadinanza e appartenenza alla regione. Si tratta di un progetto generativo che ambisce a ispirare azioni volte a facilitare il dialogo e il dibattito nel bacino mediterraneo, per costruire uno spazio in cui le caratteristiche principali siano l'integrazione, la giustizia sociale, la giustizia ambientale, la democrazia partecipativa, la solidarietà sociale ed economica, la pace e la mutua comprensione.

Alla conferenza stampa, per il comitato fondatore, interverranno Debora Del Pistoia, Anna Lodeserto, Lidia Lo Schiavo e Maria Lucia Parisi.

Saranno inoltre presenti, per il Comune di Reggio Calabria, l'assessore alle Politiche sociali Lucia Anita Nucera, il delegato alla Cultura Franco Arcidiaco e il presidente della Commissione Pari opportunità Michela Calabrò, pronti fin dallo scorso anno a raccogliere con spirito positivo le 'contaminazioni' al centro della nostra proposta.

Sono altresì invitati i soggetti sociali che con un lavoro sinergico possano apportare un concreto valore aggiunto e i presupposti per un reciproco accrescimento della rete di rapporti e collaborazioni, generando e rafforzando relazioni che si determinano quali volano di sviluppo locale.