Agorà
 

Reggio, il 25 maggio incontro dedicato alla musica beat italiana

„La musica beat italiana" è il titolo della conferenza che si terrà venerdì 25 maggio (18,30) ed avrà luogo presso la saletta conferenze della Chiesa di San Giorgio al Corso (ingresso via Giudecca – inizio tapis roulant) di Reggio Calabria. Il beat in Italia scatenò un fiorire di complessi (di cui i Camaleonti, I Corvi, I Delfini, i Dik Dik, I Giganti, Le Orme, i Nomadi, i Pooh, i Quelli, o il riscoperto gruppo cult I tubi lungimiranti sono solo alcuni tra gli esponenti), di solisti (Riki Maiocchi, Gian Pieretti, Rita Pavone, Patty Pravo, Caterina Caselli ed altri) e di case discografiche, portò alla nascita di riviste musicali nate espressamente per i giovani (Ciao amici, Giovani, Big), di locali dedicati espressamente alla musica beat (il Piper Club di Roma è il più noto, ma ne nacquero in ogni città, a Torino ad esempio La Perla), di concorsi musicali legati al beat (il più noto di tutti fu il Rapallo Davoli) ed al diffondersi in ogni città d'Italia di punti di aggregazione per i capelloni (tra cui, ad esempio, piazza di Spagna e piazza Navona a Roma o piazza Castello a Torino). Queste alcune delle cifre che saranno oggetto di analisi nel nuovo incontro, organizzata dal Circolo Culturale „L'Agorà", al quale parteciperà in qualità di relatore l'esperto musicale Gerardo Pontecorvo.