Agorà
 

Ecco la mostra “Anima e donna”, la personale di pittura dell’artista pellarese Katia Biondo

"Anima e donna", la personale di pittura dell'artista pellarese Katia Biondo, sostenuta dal Coordinamento regionale Pari opportunità della Uil Calabria, ha riscosso un ottimo consenso. Sono state numerose, infatti, le persone che hanno fatto visita alla mostra allestita ed hanno apprezzato l'estro, l'originalità e la sensibilità della giovane artista pellarese.

L'integrazione, il dramma dell'immigrazione, l'emancipazione femminile, il paesaggio caratteristico di questo estremo lembo di Calabria sono stati il filo conduttore della personale ed hanno rappresentato il tema portante della discussione che Anna Comi, responsabile del Coordinamento regionale Pari opportunità della Uil Calabria, e Katia Biondo hanno intrattenuto con tutti coloro che hanno scelto di visitare la mostra, di osservare le opere esposte e di capire il senso dell'iniziativa che è stata organizzata in coincidenza con la giornata mondiale della donna.

"Donne apparentemente lontane tra loro – ha detto Anna Comi, responsabile del Coordinamento Pari opportunità della Uil Calabria - hanno invece in comune la passione per la vita, la voglia di vivere che diventa antidoto contro le grandi sofferenze che ognuno di noi incontra sulla propria strada. Da Frida alle migranti queste donne hanno tutte una storia che ci svela i valori a cui credere".

"E' nello sguardo delle donne – ha concluso l'artista Katia Biondo - che possiamo leggere la loro storia. I loro occhi ci raccontano la sofferenza, ma ci fanno capire anche che un futuro migliore è sempre possibile".