Agorà
 

Reggio, il 25 gennaio il Cis presenta “La litteratura modernista y la generaciòn del 98”

Giovedì 25 gennaio 2018, alle ore 18:00, nel salone della chiesa di S. Giorgio al Corso – Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, nel contesto del ciclo di incontri sulla "Letteratura Mondiale di lingua spagnola", promuove una conversazione sul tema "La litteratura modernista y la generaciòn del 98". A parlarne sarà la dott.ssa Marie Antoinette Goicolea, mediatrice linguistico-culturale. Nata nel Sud della Francia, in Occitanie, basca per mentalità e carattere, ciò che contraddistingue Marie Antoinette Goicolea, figlia di mamma calabrese, è il fatto di appartenere concretamente a culture diverse, una commistione che rappresenta una vera ricchezza. A coniare per primo l'espressione 'Generazione del '98' è stato Azorin, pseudonimo di José Trinidad Martìnez Ruiz, filosofo, scrittore, giornalista spagnolo che ha utilizzato quest'espressione in alcuni articoli del 1913 nella rivista ABC per indicare un gruppo di scrittori spagnoli operanti tra la fine del 19° sec. e gli inizi del 20°. Unamunno, Baroja, Azorin, Machado, ecc. diversi fra loro per tendenze o per origini culturali, ma tutti con lo stesso angoscioso pensiero sulla decadenza e il futuro della Spagna.